HomeEventiPontecagnano, "Cinema in STazione" ricomincia con nuovi appuntamenti

Pontecagnano, “Cinema in STazione” ricomincia con nuovi appuntamenti

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
929,006
Totale Casi Attivi
Updated on 1 July 2022 20:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

È in partenza “Cinema in STazione”, il primo ciclo cinematografico del 2020, interamente proiettato all’interno della Stazione di Pontecagnano Faiano

Ricomincia Cinema in STazione” a Pontecagnano Faiano. Il primo ciclo cinematrografico del 2020 riparte con un nuovo calendario di date destinate all’evento che si terrà presso la “Green Station” della città.

Il Circolo OcchiVerdi Legambiente di Pontecagnano ha deciso, anche quest’anno, di realizzare tale iniziativa completamente dedicata all’ambiente e all’arte del cinema. Nella “Green Station” della città nasce il primo piccolo cinema gratuito che mensilmente proietterà un film legato al tema dell’ambiente.

Questa nuova edizione avrà cadenza mensile e si concentrerà su film a stampo ambientale.

Il prossimo appuntamento sarà giovedì 16 dicembre con “Una scomoda verità” di Davis Guggenheim. Il film offre uno sguardo appassionato sulla fervente crociata di un uomo che cerca di fermare l’implacabile avanzata del riscaldamento globale smascherando i miti e i fraintendimenti che lo circondano. Quest’uomo è l’ex vice presidente USA Al Gore che, alla vigilia della sconfitta alle elezioni del 2000, ha cambiato il corso della sua vita per mettersi in gioco.

Le date successive sono:

  • Giovedì 30 Gennaio, ore 20:30 con “Pianeta Verde”, regia di Coline Serreau;
  • Giovedì 13 Febbraio, ore 20:30 con “Domani”, regia di Cyril Dion e Melanie Laurent;
  • Giovedì 12 Marzo, ore 20:30 con “La crisi” di Coline Serreau.

Che cos’è la Green Station?

La green station rappresenta un centro per promuovere la sostenibilità ambientale, il volontariato e gli scambi europei tra giovani, ma anche per proporre ai cittadini una nuova visione di mobilità, per promuovere le bellezze Picentine e un turismo lento che trova nel treno e biciclette il suo mezzo ideale. Un luogo dove le buone intenzioni incontrano le buone pratiche e diventano esperienze virtuose a sostegno dei territori. Con un valore aggiunto: sede di questa esperienza innovativa sono gli spazi di una stazione ferroviaria che è tornata a vivere grazie al progetto Green Station, il protocollo d’intesa sottoscritto da Legambiente, Ferrovie dello Stato Italiane e Rete Ferroviaria Italiana per il recupero delle stazioni impresenziate e promuovere progetti che abbiano finalità sociali d’interesse collettivo. Un centro di innovazione sociale e culturale che attraverso azioni di volontariato nazionale ed internazionale è in grado di contaminare il territorio per promuovere uno sviluppo ecosostenibile.