Pellezzano: Amministrazione comunale contro chiusura Ufficio Postale di Capriglia

 L’Amministrazione comunale scende in campo contro la chiusura dell’ufficio postale di Capriglia. In questa frazione di Pellezzano, che conta oltre millecinquecento abitanti, la chiusura definitiva dell’ufficio postale, lascia in difficoltà i cittadini, tra i quali anche diverse persone anziane che hanno problemi a spostarsi in zone lontane dalla propria abitazione.

E’ una situazione insostenibile contro la quale la giunta comunale ha adottato una specifica delibera con la quale si chiede, appunto, che il Comune di Pellezzano non rientri nel piano di razionalizzazione per la chiusura degli uffici postali.  

 L’Amministrazione Comunale fa appello all’Amministratore delegato delle Poste Italiane SpA e in particolare al signor Prefetto di Salerno affinché si evitino turbative di ordine pubblico per la sconsiderata chiusura dell’ufficio postale di Capriglia.

“Il territorio di Pellezzano – afferma il sindaco Carmine Citro – non può essere oggetto di riduzioni secondo il piano di razionalizzazione delle Poste Italiane  soprattutto nelle frazioni come Capriglia che raccolgono anche l’utenza proveniente in particolare dal comune di Baronissi (località Saragnano). L’ufficio postale  di Capriglia per il numero di abitanti e per la posizione geografica non può essere soppresso né si può affermare la mancata garanzia di condizioni di equilibrio economico delle Poste italiane in quanto lo stesso ufficio viene aperto al pubblico tre volte a settimana con operatori non in grado di rispondere all’esigenza dell’utenza. Addirittura, – continua il primo cittadino – per alcune tipologie di operazioni, come i vaglia on line,  il personale fa di tutto per non effettuarle”.

L’ufficio postale di Capriglia è, peraltro, dotato di adeguato parcheggio pubblico tale da consentire l’agevole accesso agli utenti tutto questo non può non essere tenuto in debita considerazione.