Pallavolo femminile: Centro Ester piegato al tiebreak



Sesta vittoria consecutiva in campionato per le ragazze del Vulcano Buono Nola, che nella serata di ieri hanno battuto al PalaMerliano, il Centro Ester Napoli 3-2. Avanti 2-0 ed apparentemente in controllo della partita, le bruniane hanno permesso alle ospiti di rientrare prepotentemente in gara dovendo poi accontentarsi di 2 soli punti. Alla luce di questo risultato e della vittoria per 3-1 dell’ Orakom Virtus Fari Salerno sull’ Accademia Benevento, il Vulcano Buono resta al secondo posto a -2 dalla capolista Orakom e con 1 solo punto di vantaggio sulla terza forza del Girone B, la Fiamma Torrese. Sabato prossimo, inoltre, capitan Bernardi e compagne saranno impegnate sul campo della forte Accademia Benevento.

Partita dai due volti quella andata in scena al PalaMerliano. Le padrone di casa partono fortissimo riuscendo ad imporre il proprio ritmo alla partita mentre il Centro Ester è costretto sulla difensiva. Giacobbe, capitan Bernardi e De Martino fanno la differenza in attacco, mentre Tafuro non fa sentire la mancanza di Ferrante in difesa. Il forcing del Vulcano Buono Nola si traduce nello schiacciante 25-13 del primo set, bissato poi nel secondo con un altrettanto netto 25-17. Partita chiusa? Neanche per sogno, perché il Centro Ester, messo spalle al muro dal risultato, inizia a giocare e a mettere in difficoltà le bruniane. Capitan Voluttuoso ed Imbimbo guidano l’assalto delle esterine che, complice un brusco blackout mentale del Vulcano Buono Nola, prima accorciano (20-25) e poi impattano nel quarto game (20-25). Tutto rimandato dunque al tiebreak (secondo consecutivo per le bruniane dopo quello di Scafati), in cui capitan Bernardi, ed una sempre più decisiva De Martino, riescono a raddrizzare l’inerzia di un match che, nonostante la combattività del Centro Ester, il Vulcano Buono Nola porta a casa con il risolutivo 15-11.

http://www.flickr.com/photos/mbgrog/6846330942/

Un pizzico di delusione traspare dalle parole di Elisida Angelillo al termine della partita. Non aver saputo gestire il doppio vantaggio è per la schiacciatrice nolana dipeso principalmente da un brusco calo di tensione: “Siamo dispiaciute perché oggettivamente i 3 punti erano ad un passo” – commenta Angelillo – “Avevamo preparato bene questa partita conoscendo le qualità di un Centro Ester che sa esaltarsi contro le grandi squadre, eppure sul 2-0 ci siamo rilassate concedendo alle avversarie troppo campo. Loro però sono state molto brave a punirci e pertanto, facendo un’attenta analisi, si tratta comunque di 2 punti importanti. Adesso dobbiamo restare concentrate e preparare al meglio la partita di Benevento” – conclude la schiacciatrice del Vulcano Buono Nola – “perché chi ci sta davanti continua a volare e soprattutto chi ci segue comincia a spingere”.

Vulcano Buono Nola – Centro Ester Napoli 3-2

(25-13; 25-17; 20-25; 20-25; 15-11)

Vulcano Buono Nola: Giacobbe 22, Bernardi (C) 13, Sellitto, Esposito 5, Angelillo 9, De Martino 15, Tafuro (L), De Giorgio, Pasciari ne, Trinchese ne, Caccavale, Pericolo ne, Strigaro (L) ne. All. Franco

Centro Ester Napoli: Imbimbo 13, Autiero 3, Voluttuoso 10, Scalzone 10, Nina 16, Taglialatela, Perrieri 2, Ammendola (L), Galiero 12. All. Vitale

Arbitro: Dario De Martino del Comitato Provinciale di Napoli

Note: Durata complessiva 1h e 50’. Spettatori 350 circa.

Leggi anche