Ottimo esordio agli Europei per la Nazionale Italiana U19



Giovedì 23 Maggio 2013 – Partita la seconda fase Elite degli Europei Under 19, attualmente in svolgimento nel territorio Russo dal 22 al 27 Maggio. Ottimo impatto con la competizione da parte degli azzurrini guidati da Alberico Evani, che con un’ottima prestazione si sono sbarazzati dei coetanei dell’Ucraina con un goal del laziale Rozzi al 74’.

L'esultanza di Rozzi

Ecco le formazioni con i vari avvicendamenti:

UCRAINA U19 (Allenatore Moroz) : Sarnavskiy,  Miroshnichenko, Svatok, Shyshka, Sobol, Myshnov (86′ Krapyvnyi), Yurchenko (C), Pavlenko, Gryn (79′ Blyznychenko), Bezborodko (75′ Khoblenko), Gryshyn.
In panchina: Bushchan, Azatskiy.

I titolari

ITALIA U19 (Allenatore Evani) : Cragno, Pedone (46′ Cinaglia), Rugani (C), Pasa, Nicolao, Ricci M., Gatto, Benassi, Insigne R. (56′ Di Francesco); Rozzi, Palma A. (71′ Padovan). In panchina: Gollini, Moroni, Garritano.

Direttore di gara: Harald Lechner (Austria), coadiuvato da  Alain Hoxha (Austria) e  Igor Demeshko (Russia). Quarto Ufficiale: Sergei Ivanov (Russia).

Risultato finale: Ucraina 0, Italia 1 –  Marcatore: 74′ Rozzi (Italia U19).

I due Partenopei

In evidenza i due partenopei Roberto Insigne e Giuseppe Nicolao. Quest’ultimo, in gara per l’intera partita (comprensiva di 4 minuti di recupero), è risultato tra i migliori in campo. Suo il cross in area per Rozzi nel primo tempo, dove si sono riscontrati gli estremi per un penalty non accordato dall’Austriaco Sig. Harald Lechner.

Giuseppe Nicolao

In definitiva, come commentato dal tecnico A. Evani, una buona partita, in special modo nella prima frazione – dove non si è raccolto tutto quello seminato. Tre nitide occasioni da rete per Rozzi, Insigne e Gatto, oltre all’episodio molto dubbio sullo stesso Rozzi. Nel secondo tempo a realizzare è Rozzi che da sfogo a tutta la sua gioia al 74° .

Attacco Ucraina

Eccellente anche la prova dell’estremo difensore italiano Cragno. Il portiere bresciano è rimasto sempre concentrato, soprattutto dopo il vantaggio Italiano, quando l’Ucraina ha cercato il forcing finale per raggiungere un pari che, sicuramente, avrebbe penalizzato più del dovuto la Nazionale Italiana.

Cragno

Con quattro minuti di recupero, accordati dal direttore di gara, l’Italia porta a casa la 1° vittoria, e domani affronta la Turchia vittoriosa sulla Russia per due a uno. Lunedì 27 appuntamento per l’ultimo confronto del girone con la Russia.

Leggi anche



Articolo precedente“Calvanico Libera”, rabbia e determinazione a pochi giorni dal voto
Prossimo articoloI panini più “mostruosi” mai realizzati!
Avatar
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...