Oscenità in spiaggia: arrestato e salvato dal linciaggio



A dare l’allarme un gruppo di genitori, allarmati dagli avvertimenti e le indicazioni dei figli. E si è sfiorato il linciaggio. È successo a Torre del Greco, in uno stabilimento balneare situato in via Litoranea, dove un uomo di 36 anni è stato arrestato dai carabinieri, dopo che era stato sorpreso a masturbarsi sotto lo sguardo innocente di alcuni bambini. Sono loro a richiamare l’attenzione dei genitori che decidono di far intervenire le forze dell’ordine. E non solo.

Allertati subito i carabinieri, che al loro arrivo trovano l’uomo praticamente circondato da un capannello di persone adulte, pronte a farsi giustizia da sole. Nonostante il rapido tentativo di fuga alla vista delle divise, l’uomo è stato catturato e arrestato e ora è in stato di fermo in attesa di essere processato per direttissima. L’uomo era già noto per alle forze dell’ordine e la domanda allora sorge spontanea: perché arrivare al ripetersi di questi vergognosi e squallidi eventi? Che vedono, poi, protagonisti, giovani innocenti?

Leggi anche