Home Attualità Maxi sequestro droga nel Porto di Salerno, Conte: "Un duro colpo al...

Maxi sequestro droga nel Porto di Salerno, Conte: “Un duro colpo al terrorismo internazionale”

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 11 August 2020 6:34
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Sequestro di droga nel Porto di Salerno: il plauso del Premier Giuseppe Conte

Salerno. La notizia pubblicata sulla pagina Fb ufficiale del Premier Conte sottolinea il successo di un’operazione della Guardia di Finanza nel Porto di Salerno. Si tratterebbe del sequestro di una grossa partita di droga, i cui proventi sarebbero stati destinati alle operazioni di terrorismo del Califfato Islamico.

- Advertisement -

“Complimenti alla nostra Gdf per la maxi operazione nel porto di Salerno che han portato al sequestro di un ingente quantitativo di droga destinato a finanziare l’Isis. Un duro colpo al terrorismo internazionale e la dimostrazione che l’Italia mantiene sempre alta la guardiale parole del Premier.

L’operazione ha visto il sequestro di tre container sospetti contenenti cilindri di carta per uso industriale e macchinari. Le Fiamme Gialle con la collaborazione di tecnici specializzati e la Sezione Antifrode dell’ Agenzia delle Dogane di Salerno hanno sequestrato 84 milioni di pasticche, cioè circa 14 tonnellate di anfetamine prodotte in Siria e riportanti il logo “captagon“, ovvero “la droga della Jihad“. Il valore complessivo sul mercato era di circa 1 miliardo di euro.

Il captagon è la sostanza stupefacente utilizzata dai Jihadisti per non provare dolore ed è diffusa anche in ambito cilvile per non avvertire la fatica. La grossa quantità, ovvero circa 84 milioni di pasticche fa pensare al coinvolgimento di un mercato di dimensioni europee. I contenitori di carta industriale alti due metri e di diametro di 140 cm e costruiti in Germania nascondevano allo scanner, grazie al materiale in cui sono prodotti, la droga al suo interno.

L’operazione ha visto nei mesi precedenti un’intensa attività di indagine volta a scardinare un’organizzazione di natura camorristica con interessi internazionali, che mirava all’importazione di sostanze stupefacenti.

 

LiveZon
zerottonove