Nonno Vigile, parte la seconda edizione



Grande entusiasmo e soddisfazione per la 2° edizione di “Nonno Vigile”, che rende i nonni di Cava de’ Tirreni protagonisti al servizio della comunità

Nonno Vigile

Si è tenuta questa mattina, presso la Sala Consiliare del comune di Cava de’ Tirreni, la presentazione della seconda edizione di Nonno Vigile. Sono state consegnate a tutti i nonni partecipanti le pettorine e le palette, per poter svolgere la loro attività davanti alle scuole. Un valido impegno che i “nonni vigili” di Cava regalano ai genitori ed ai piccoli, sorvegliando con attenzione su tutto.

Parole di sincero ringraziamento sono state mosse da parte del sindaco Marco Galdi verso i nonni presenti in sala, che con il loro impegno dimostrano di amare la città, oltre ad essere un ottimo esempio per l’intera comunità. L’assessore alla polizia Municipale e Sicurezza, Marcello Murolo, ha portato i saluti ed i complimenti di Kaunas, città gemellata con Cava de’ Tirreni, ricevuti durante l’incontro europeo sul tema “Active Community – Safe Society” (Comunità Attive per una Società Sicura), svoltosi nella città lituana. Il progetto Nonno Vigile ha suscitato particolare interesse in tale occasione, nonché motivo di orgoglio.

Aurelio Milione ha deciso di diventare nonno vigile “per offrire un servizio alla comunità e per dare a questi ragazzi, che crescono, un’educazione diversa rispetto a come sono stati abituati”. E’ alla seconda edizione Troise Mario, che ha deciso di ripetere l’esperienza “perché l’anno scorso mi sono trovato molto bene e quindi lo ripeto perché mi è piaciuto farlo”. Anche Anastasio Carmine è soddisfatto, “i genitori, i bambini sono contenti di noi e ci aspettano”.

Nonno Vigile

Ringraziamo di cuore i Nonni Vigili De Bonis, Angelo Amodio, Carmine Anastasio, Orlando Avagliano, Antonio Memoli, Aurelio Milione, Alberto Sorrentino e Mario Troise: esempio di volontariato vero, che tutti i cittadini dovrebbero seguire.

Leggi anche