HomeAttualitàNocera Superiore, posa della prima pietra al plesso di Portaromana

Nocera Superiore, posa della prima pietra al plesso di Portaromana

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
251,970
Totale Casi Attivi
Updated on 28 January 2023 14:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Questa mattina il Sindaco di Nocera Superiore Cuofano dà avvio al cantiere della nuova ala scolastica di Portaromana insieme ai bambini

[ads1]

«Mentre qualcuno vive ancora di ‘annuncite’ noi oggi posiamo la prima pietra di un’opera che la comunità attendeva da 40 anni»… Questa mattina, all’interno del plesso scolastico di Portaromana a Nocera Superiore, il Primo Cittadino Giovanni Maria Cuofano, insieme all’amministrazione comunale, ha dato avvio all’inizio dei lavori di riqualificazione e ampliamento del plesso scolastico. I lavori saranno effettuati dalla ditta Edil G.F. di Mugnano.

«Oggi siamo qui – le parole del Sindaco Cuofano – per celebrare un evento che sembrava lontano. Qualcuno di voi non lo ricorderà neanche, ma questo fabbricato è qui da circa quarant’anni e più. Oggi finalmente, simbolicamente, uno spazio scolastico viene restituito alla sua comunità e quindi qui finalmente avremo e oggi siamo ad inaugurare, con la posa della prima pietra, una scuola materna. Come saranno organizzati gli spazi: ci saranno tre aule di 120 mq ciascuna ognuna dotata di una sua autonomia funzionale in termini igienici, dotati di bagni e spazio per il riposo per i piccini, e uno spazio dedicato al refettorio. E qui cominciamo il primo intervento, che poi sarà fatto su tutte le scuole, di orto didattico. Lo spazio antistante, dedicato al verde, sarà un prato dove i bambini potranno dedicarsi ad attività sempre con la finalità di avere maggiore cura delle cose che appartengono a noi e alla collettività della quale facciamo parte».

Nocera Superiore

«Oggi siamo qui a mettere la prima pietra della scuola materna di Portaromana e preannunciamo, avendo parlato col dirigente scolastico, che  questa prima fase di lavori saranno portati al termine entro sei mesi, sei mesi da rispettare e che saranno rispettati. L’attività adesso è stato quella d’immettere in avvio il cantiere e al termine dei lavori cominceremo con l’intitolazione, avevamo immaginato col preside e con il consiglio d’istituto, d’omaggiare una persona alla quale il nostro territorio è molto legata: le suore di Portaromana e la sua madre fondatrice, Suor Maria Consiglia Addatis».

Nel ringraziare i cittadini presenti e le autorità scolastiche accorse all’importante evento, in modo particolare il dirigente scolastico Pizzarelli, Il Primo Cittadino aggiunge: «È bello quello che stiamo facendo, soprattutto per le scuole. Pian piano da uno spazio scolastico, da uno spazio che viene mantenuto, come una villa, facendo riferimento a una nota testata giornalistica che questa mattina ha scritto che la villa comunale era abbandonata, in quanto con le sue dichiarazione ha offeso un’intere città che mai come in questo periodo è pulita e mantenuta in maniera decorosa».

A concludere: « Oggi siamo a dimostrare che c’è un’amministrazione che non s’è fatta cogliere dall’annuncite ma che mette le prime pietre perché a noi interessa lavorare e restituire a voi e a tutta la nostra comunità la dignità che merita».

Fotogallery

[ads2]