HomeAttualitàNocera Superiore, in arrivo il nuovo ufficio postale a Materdomini

Nocera Superiore, in arrivo il nuovo ufficio postale a Materdomini

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
74,775
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2021 19:28
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Sorge a Materdomini il nuovo ufficio postale a Nocera Superiore. L’annuncio del sindaco Giovanni Maria Cuofano: la soddisfazione

Nocera Superiore – Con il trasferimento definitivo dei locali a Poste Italiane si completa un altro tassello verso la dislocazione degli attuali uffici di via Garibaldi a Matedormini, nella piazza antistante il santuario.

A darne notizia, stamane, è il sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, che, anche nel ruolo di consigliere nazionale Anci, ha seguito l’iter relativo alla delocalizzazione degli uffici, condiviso con Poste Italiane.

«Con la collaborazione ricevuta dai vertici di Poste raggiungiamo un altro obiettivo importante per la nostra città – sottolinea Cuofano – la dislocazione dell’ufficio postale di via Garibaldi è un punto sul quale da tempo ci siamo attivati, anche attraverso la regia di Anci, per trovare spazi idonei ad accogliere l’utenza ed un’area parcheggio in grado di sostenere la frequenza degli accessi e dare una soluzione definitiva alle problematiche di parcheggio. La scelta condivisa della piazza di Materdomini abbatterà anche le barriere architettoniche attualmente esistenti a via Garibaldi e consentirà anche a chi ha problemi motori di poter accedere all’ufficio postale in maniera agevole e sicura. È un luogo – conclude Cuofano – molto più facilmente raggiungibile ed aperto alla socialità».

Con il formale trasferimento dei locali, Poste dà avvio alla fase organizzativa e di arredo che si concluderà, fra qualche mese, con il taglio del nastro della nuova sede.

Materdomini, con questo nuovo obiettivo raggiunto, si conferma Polo nevralgico di servizi al cittadino: sono attualmente in corso, infatti, i lavori per la realizzazione del Polo socio-sanitario che sorgerà nei locali dell’ex Mimosa.

Soddisfatto il primo cittadino: «Ringrazio i referenti di Poste che hanno condiviso con noi il progetto (la dottoressa Pettolino, il dottor Siniscalco) e l’ex segretario Anci Amodio».