HomeTerritorioBaronissiBaronissi, avviso pubblico per le esenzioni sulla Tari

Baronissi, avviso pubblico per le esenzioni sulla Tari

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
102,244
Totale Casi Attivi
Updated on 27 September 2021 12:04
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Ok ad assestamento di bilancio. A Baronissi scattano le esenzioni Tari per imprese e famiglie in difficoltà. Pubblicato l’avviso

Il Consiglio comunale di Baronissi ha approvato a maggioranza, nella seduta di ieri, l’assestamento di bilancio 2021. “E’ la conferma che i conti sono in regola e sotto rigorosa osservazione – sottolinea il sindaco Gianfranco Valiante nonostante l’enorme sforzo economico per contrastare l’emergenza covid e contestualmente garantire elevati livelli di servizi essenziali ai cittadini. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un attento e costante monitoraggio del bilancio comunale e ad una ottimale gestione degli strumenti a nostra disposizione”.

L’assestamento evidenzia che il bilancio dell’ente è sano e in equilibrio – conferma il vicesindaco e assessore al bilancio Anna Petta – pur dovendo registrare una contrazione delle entrate di parte corrente legata ad una situazione di particolare emergenza legata al covid. I numeri dimostrano che il Comune di Baronissi ha fatto tutto quello che poteva per sostenere la comunità in questo momento drammatico per tutti, anche per i comuni italiani”.

Il Comune ha previsto uno stanziamento di duecentomila euro a copertura delle esenzioni Tari, a favore degli operatori economici e dei nuclei familiari monoreddito che hanno subito perdite a causa dell’emergenza. Pubblicato il relativo Avviso pubblico: è previsto l’esonero dal pagamento annuale 2021 per i titolari delle attività economiche che a causa dell’emergenza hanno subito la chiusura delle proprie attività; possono inoltre beneficiare dei contributi economici i nuclei monoreddito che hanno subito una perdita del reddito derivante da attività lavorativa dovuta alle restrizioni covid. Non possono in ogni caso godere di contributi, i cittadini non in regola con i versamenti della tassa rifiuti al 31 dicembre 2019, salvo la regolarizzazione entro il termine di scadenza del bando prevista per il 15 ottobre 2021.