HomeCronacaNocera Inferiore: sgominata associazione a delinquere

Nocera Inferiore: sgominata associazione a delinquere

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
856,869
Totale Casi Attivi
Updated on 22 May 2022 8:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La procura di Nocera Inferiore, guidata dal procuratore Gianfranco Izzo e dal sostituto Giuseppe Cacciapuoti, insieme ai militari della polizia giudiziaria e ai carabinieri del nucleo anti frodi, dopo diverse indagini sono riusciti ad arrestate una banda di truffatori che operava nell’Agro Nocerino-Sarnese e nel Vesuviano.

Il loro business illegale consisteva nell’assumere extracomunitari con la finalità di fargli acquisire il permesso di soggiorno, in cambio di denaro, circa 2500 euro. L’assunzione si interrompeva con il licenziamento dei giovani o con le loro dimissioni. Nessuno si ribellava ai licenziamenti e questo ha fatto insospettire non poco gli inquirenti. L’organizzazione criminale, composta da  P.B., 67 anni di Pagani, la sua compagna O.S., 43enne di origini ucraine, il consulente del lavoro L.C., 59enne di Torre Annunziata, N.S, 60enne di Sarno, e A.B, 42enne di Boscoreale, utilizzava le macellerie come copertura per i loro sporchi affari.

Questi individui commercializzavano inoltre, della carne non controllata, sprovvista di certificazioni a norma. Sono state infatti trovate in stalle di fortuna, carcasse di animali in decomposizione di indubbia provenienza. Una truffa ai danno dello Stato e dei cittadini che ignari, acquistavano la carne illegale, mettendo a rischio, senza saperlo, la propria salute e quella dei propri cari.