Nocera Inferiore, conclusa ieri la seconda edizione del concorso internazionale della musica



nocera

L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Nocera Inferiore in collaborazione con l’associazione culturale musicale “Sant’Anna. Il concorso è stato diviso in dieci sezioni. Seguono i premi attribuiti

Giovedì sera 30 maggio, al teatro “Diana” di Nocera Inferiore, è calato il sipario sulla seconda edizione del Concorso internazionale musicale di Nocera “Clara Wieck International Award 2019”, che si è svolto a Nocera Inferiore dal 20 al 26 maggio con l’obiettivo di valorizzare il talento di una nuova generazione di musicisti e promuovere la ricchezza culturale del territorio.

L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Nocera Inferiore con la direzione artistica del maestro Pietro Sellitto, in collaborazione con l’associazione culturale musicale “Sant’Anna”. Si è svolta in tre location: Battistero paleocristiano di Nocera Superiore; Teatro comunale “Diana”; Convento di “Sant’Andrea”.

 Testimonial ideale della manifestazione è stata la figura di Clara Josephine Wieck Schumann, una delle più importanti pianiste dell’Ottocento e moglie del musicista Robert Schumann, oltre che estimatrice del musicista Johannes Brahms, allievo del marito, che resterà al suo fianco fino alla morte, avvenuta a Francoforte sul Meno il 20 maggio del 1896, all’età di 76 anni.

Il concorso si è articolato in dieci le sezioni: pianoforte, archi, fiati, chitarra, mandolino, fisarmonica, organetto, arpa, percussioni e canto. La partecipazione è stata consentita a tutti, senza limiti di età.

Premi – Questi i premi attribuiti: Premio Pianistico: Primo Premio a Bruno Francesco Leone; terzo Premio ex-aequo: Giuseppe Cerullo e Ceparano Gerardo; Premio “Enfant Prodige”: Fatima Barone (pianista); Premio “Nicolò Paganini”: Sonia D’Eliso (violinista), ex-aequo con Alessandro De Feo (violoncellista); Premio “John Cage”: Tommaso Spinelli (percussionista); Premio “Salvatore Pucci”: Chiara Maria Beatrice Cannavale (sassofonista),  ex-aequo con l’ Orchestra Giovanile “Sarno live Music”; Premio “Tosti”: Aleksandra Dyrna (soprano); Premio “The Best Voice”: Mirra Mariano ex-aequo con Denise Bisogno (entrambi canto moderno); Premio Maestro Francesco D’Alessio: Corrado Cieri (violoncellista). Antonio Palumbo è stato premiato per la sezione canto lirico, ricevendo come premio un concerto in Polonia.

Leggi anche