Niente posta per Mercato S. Severino

Numerosi cittadini si sono rivolti al Comune e allo Sportello del consumatore, retto dall’avvocato Rosita Pannullo, per lamentare il mancato recapito della corrispondenza e i notevoli notevoli disagi derivanti, ed è stato sottolineato il disservizio riguardante le fatture delle utenze domestiche.

“Abbiamo segnalato più volte il disservizio ai responsabili di Poste Italiane, ma purtroppo dobbiamo prendere atto che niente è stato fatto per il ripristino e l’efficienza del servizio” – ha dichiarato il sindaco Giovanni Romano. “I cittadini sono indignati, e quotidianamente ci segnalano disguidi che comportano conseguenze per i nuclei familiari, soprattutto per i pagamenti delle bollette”.

L’Unione Nazionale Consumatori, attraverso il responsabile della delegazione cittadina Rosita Pannullo e il Comune di Mercato S. Severino, nella persona del sindaco,  hanno assunto per l’ennesima volta la difesa dei cittadini invitando e diffidando Poste Italiane ad adottare provvedimenti al fine di eliminare i disagi che il disservizio sta creando alla popolazione, precisando che, in mancanza di fattive azioni, ricorreranno alle vie legali.
Sono assai numerosi gli Enti ed i privati che, a S. Severino e nella vicina Valle dell’Irno, avendo perduto fiducia nelle Poste, si servono delle agenzie alternative per  il recapito della corrispondenza.