Nel Cilento presenti reperti archeologici, stop agli scavi per la fibra ottica

reperti archeologici

A Casal Velino sono stati ritrovati reperti archeologici probabilmente risalenti all’epoca imperiale. Le ricerche e gli studi sono in continuo aggiornamento

Una settimana fa, durante i lavori per la fibra ottica, sono stati ritrovati a Casal Velino reperti archeologici risalenti all’epoca romana.

Secondo le prime indiscrezioni i reperti sarebbero risalenti all’epoca imperiale dell’antica Roma. Sembra si tratti di strutture archeologiche tra cui delle monete e alcuni resti di ossa tra cui una rotula.

I lavori sono stati sospesi per i sopralluoghi effettuati della Soprintendenza. L’ente si è riservato di approfondire gli studi dei reperti archeologici prima di esprimersi in merito.

Nel giro di poco tempo è la seconda grande scoperta per il territorio cilentano. A Camerota durante i lavori per la riqualificazione di Piazza Castello sono stati ritrovati ambienti funerari con ossa umane, probabilmente risalente al 1700. I reperti sono riconducibili a vecchie attività produttive a servizio dei marchesi dell’epoca.

I ritrovamenti potrebbero, in futuro, rappresentare una vera ricchezza culturale per il comune costiero cilentano. Non bisogna dimenticare il grande sito storico a pochi chilometri, quello di Elia-Velia.