Monte Avvocata, donna escursionista rimane infortunata: soccorsa

monte faito

Una donna è stata salvata dal soccorso alpino dopo un infortunio occorsole durante un’escursione sul Monte Avvocata: decisivo l’intervento

Nel pomeriggio di oggi, il soccorso alpino e speleologico della Campania – CNSAS è stato allertato dalla Centrale Operativa del 118 di Salerno per un infortunio occorso ad un’escursionista sul Monte Avvocata, non distante dall’omonimo santuario.

Immediata la partenza delle squadre e dell’elisoccorso 118. Grazie al protocollo di intesa col Parco Regionale dei Monti Lattari, i tecnici del CNSAS, erano impegnati in un presidio operativo proprio in quella zona, quindi hanno rapidamente raggiunto l’infortunata che è stato medicalizzato dai sanitari del CNSAS.

La donna è stata poi adagiata all’interno di una barella specifica per questi particolari interventi per essere spostata dal punto dell’infortunio. I tecnici del CNSAS hanno trasportato la barella fino al Santuario dell’Avvocata, dove la paziente è stato presa in carico dall’equipe sanitaria del 118 arrivata in l’elicottero.

L’infortunata si era recata nei pressi del Santuario per festeggiare la Madonna dell’Avvocata, nell’usanza tradizionale della salite al monte nel mese di giugno. Per giungere alla vetta, si parte dalla Badia di Cava de’ Tirreni oppure da Minori, nella Costiera Amalfitana. Fondamentale dunque l’intervento del Soccorso Alpino e sepeleologico per intervenire sulla donna rimasta contusa.