Michele Giordano torna in Italia con due medaglie

Baronissi ha festeggiato e celebrato il “suo” campione di Kung Fu Michele Giordano, tornato in patria dopo la Coppa del Mondo di Wushu

Michele Giordano torna in Italia e lo fa, come al solito, da Campione. Nei giorni scorsi si è svolta a Fuzhou, in Cina, la Coppa del Mondo di Wushu, che ha visto sfidarsi i migliori atleti del mondo, pronti a darsi battaglia e aggiudicarsi i gradini del podio.

L’Italia è stata rappresentata, per l’ennesima volta, da Michele Giordano, campione europeo e punta di diamante del Tempio Shaolin di Baronissi, che non ha deluso le aspettative e ha conquistato due medaglie di bronzo nelle specialità “mani nude” e “bastone”, sfiorando il gradino più alto del podio (si pensi che la differenza tra lui e il primo classificato è di soli 8 centesimi), e ha ottenuto, inoltre, un quarto posto nella specialità “sciabola”.

Con performance di alto livello, grande tecnica e intensità, Michele è l’unico atleta europeo ad aver ottenuto una medaglia. lottando con i colleghi asiatici, veri e propri maestri di questa disciplina.

Michele Giordano ha entusiasmato tutti e ieri, di ritorno dalla Cina, è stato accolto con gioia ed emozione dalla comunità di Baronissi che celebra e festeggia il suo campione. All’incontro erano presenti anche rappresentanti dell’Amministrazione comunale e il Sindaco del comune irnino, Gianfranco Valiante, che ha elogiato l’atleta del Tempio Shaolin, “Michele Giordano è stato fantastico – dichiara il Primo Cittadino – essere l’unico atleta europeo in grado di competere e vincere contro i colleghi asiatici è un motivo di vanto per lui e per la nostra comunità.

Michele Giordano – continua il sindaco Valiante – rappresenta un valore e un modello da seguire per i più giovani, la sua umiltà, la sua abnegazione, la sua passione e il suo rispetto per il prossimo lo rendono un esempio da seguire e imitare”.

Emozionato e soddisfatto Michele Giordano, “non mi aspettavo questa accoglienza così calorosa, ma sono felice di poter festeggiare con loro questo successo. Ringrazio il sindaco per le belle parole spese nei miei confronti, per me è un onore rappresentare in Italia e nel Mondo la mia città. 

Sui prossimi obiettivi, “archiviata questa gara, da domani il mio pensiero sarà focalizzato sui campionati mondiali che si svolgeranno in Russia nel 2017, dove spero di conquistare un altro titolo e rendere orgogliose le persone che credono in me”.