Mercato San Severino: tiene banco la questione trasporti



salerno

Mercato San Severino – Prosegue il confronto sulla vicenda della fermata del servizio sostitutivo di Trenitalia alla frazione Costa ed ancora una volta il sindaco di Mercato S. Severino interviene per supplire alle mancanze delle Istituzioni Provinciali e Regionali. Il problema, sollecitato dai cittadini, è stato rappresentato, con due lettere a firma del primo cittadino, alla Direzione Regionale di Trenitalia e all’Assessore Regionale ai Trasporti, On. Vetrella, chiedendo un tempestivo interessamento.

Al dibattito, dopo l’esposizione del responsabile della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia Eugenio Stanco, hanno preso parte i consiglieri Antonio Auciello, Anna Capuano e Nicola Ferraioli. Tutti concordano sulla necessità di andare a rivedere nel suo complesso il sistema di mobilità su ferro e su gomma di quelle località della Valle dell’Irno, unica alternativa per arrivare a Napoli oltre ad avere una importante valenza per i pendolari del territorio. Dal Sindaco Giovanni Romano è allora arrivata la promessa di “tornare sulla questione con un discorso più ampio”, perché dopo “questa prima risposta parziale e non esaustiva dobbiamo prenderci l’impegno di riprendere il tema in una ottica di strategia regionale. Ci siamo già attivati con l’Assessore ai Trasporti della Provincia di Salerno, Avv. Lello Ciccone, per concordare la modifica delle fermate”.

Infatti, stando a quanto comunicato dalla Direzione Regionale di Trenitalia, occorrerebbe il nulla osta dell’ente provinciale per una nuova allocazione delle fermate.

“Siamo certi che la Provincia di Salerno, da sempre attenta e sensibile alle problematiche dei cittadini, ci aiuterà a risolvere il problema perché ritengo giusta la richiesta dei pendolari che, tra l’altro,” – ha scritto Giovanni Romano –“non comporta alcuna spesa, né dispendio di tempo, ma servirebbe ad evitare l’utilizzo delle auto proprie per raggiungere la fermata di Mercato S. Severino con conseguente intasamento dei parcheggi cittadini e peggioramento delle condizioni ambientali”.

“L’Amministrazione Comunale di Mercato S. Severino, – ha affermato il consigliere Auciello – attenta ai problemi dei cittadini, in particolare alle esigenze dei residenti delle frazioni, si batte per la difesa dei diritti della comunità e si adopera per offrire condizioni di vita qualitativamente più idonee”.

“Già da diversi anni i cittadini di Baronissi, Fisciano, Calvanico, Bracigliano, Siano, Castel S.Giorgio, Roccapiemonte, Montoro Inferiore e di Mercato S.Severino  hanno ottenuto da Trenitalia – ha spiegato Ferraioli – la possibilità di usufruire di servizi sostitutivi abbastanza efficienti, pullman che collegano con Napoli tutte le mattine, dalle ore 6,20 alle ore 8,10, (quattro corse) cosi’ come per il ritorno, dalle ore 14,25 alle  ore 18,30. La stazione di Valle di Mercato S. Severino abbraccia tutta la fascia di pendolari di Costa, S. Angelo, Acquarola e di Piazza del Galdo; questi viaggiatori chiedono che, a richiesta, i pullman si fermino all’altezza dei semafori di Costa”.

“Attualmente la fermata di Valle di Mercato S. Severino – ha sottolineato Anna Capuano – viene servita solo dal pullman delle ore 7,40 che parte da S.Severino ed al ritorno alle ore 16,30; nei mesi di luglio ed agosto questo pullman, nonostante i tanti disagi di questi due mesi, sarà  soppresso per poi riprendere il 1° di settembre”.

Leggi anche