“Disorganici. Maestri eroici del Novecento”, il convegno a Mercato San Severino

severino

Disorganici: Maestri eroici del Novecento” è il titolo del convegno-festa e della giornata dedicata ai maestri, ai docenti, ai dirigenti, agli studenti che si terrà venerdì 29 marzo a Mercato San Severino

“Disorganici: Maestri eroici del Novecento” è il titolo del convegno-festa e della giornata dedicata ai maestri, ai docenti, ai dirigenti, agli studenti che si terrà venerdì 29 marzo – ore 10.00 – presso l’aula consiliare del Palazzo Vanvitelliano a Mercato San Severino. La tavola rotonda vedrà la partecipazione di prestigiosi e illustri ospiti: Filippo La Porta; Tino Iannuzzi; Francesco D’Episcopo; Andrea Manzi; Rosario Pesce; Luisa Trezza; Antonio Corbisiero.

Interverranno le seguenti autorità, per i saluti istituzionali: Chiara Marciani, assessore della Regione Campania alle Politiche Giovanili e alle Pari Opportunità; Antonio Somma, sindaco di Mercato S. Severino; Enza Cavaliere, assessore alla Cultura del Comune di Mercato S. Severino.

A seguire, verrà conferito il premio “Don Lorenzo Milani” – celebre sacerdote, educatore e scrittore (cattolico) italiano fondatore della “Scuola di Barbiana”. Riceveranno il riconoscimento, per la loro opera socio-educativa e/o comunicativa: Mons. Franco Fedullo, parroco di “S. Maria della Porta” e “S. Domenico” a Salerno; Armida Filippelli, educatrice; Paolo Romano, giornalista; Filippo La Porta – saggista, cronista, critico letterario romano.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Nel corso del dibattito, l’organizzatore Antonio Corbisiero – funzionario amministrativo dello Stato (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali); corrispondente de “Il Mattino” di Napoli; responsabile della casa editrice/associazione culturale sanseverinese “Artea” – esporrà il progetto “Due santi per un parco”. Tale iniziativa, da avviarsi in collaborazione con il Comune di Mercato S. Severino, riguarda il costituendo parco letterario (da porre in essere, prossimamente) dedicato a due nostri illustri esponenti religiosi: S. Tommaso d’Aquino, “ospite” del castello della stirpe Sanseverino (in quanto la sorella Maria o – secondo alcuni – Teodora sposò Ruggero Sanseverino), e S. Alfonso Maria de’ Liguori – che nella frazione Ciorani, sui terreni del barone Sarnelli (padre del beato Gennaro Maria Sarnelli, seguace di Alfonso), edificò la casa madre dell’ordine dei Redentoristi. Una realtà che potrebbe entrare a far parte della rete nazionale dei parchi letterari.

Inoltre Corbisiero ha intenzione di incentivare il turismo religioso a Mercato S. Severino anche tramite un apposito festival. In sinergia con il Comune, con la Regione, con le Province e con i Gal – i Gruppi di Azione Locale – comprensoriali. Nel progetto verranno coinvolti vari partner istituzionali, vari Comuni limitrofi. L’attenzione verrà posta sul castello dei principi Sanseverino, con escursioni ed eventi gastronomici, e sui conventi di Baronissi e di Bracigliano che saranno teatro di incontri e rassegne culturali.

Anche il ruolo dei Gal sarà attivo e fondamentale, data la presenza di ben nove Gruppi di Azione Locale sul territorio per una serie di iniziative e manifestazioni che andranno da Vietri sul Mare a Pellezzano, con il suo complesso dello Spirito Santo. L’idea mira a valorizzare e incentivare il turismo “interno”, per più giorni. Verrà incluso nel progetto anche il bene architettonico e monumentale di S. Michele – al centro di un percorso ad hoc.