M5S, giallo sulle dimissioni del pellezzanese Angelo Tofalo



angelo tofalo

Il sottosegretario Angelo Tofalo, originario di Pellezzano, avrebbe presentato lettera di dimissioni ma Di Maio passa la palla al Premier Conte

Momenti di tensione all’interno del Movimento Cinque Stelle dopo le europee che hanno visto un brusco crollo, che hanno portato il partito a chiudere dietro PD e Lega. Angelo Tofalo, sottosegretario alla Difesa, ha espresso tutte le sue perplessità in merito al Governo Conte, minacciando di lasciare anzitempo.

Tofalo, originario di Pellezzano, avrebbe presentato anche una lettera di dimissioni ma il vice-Premier Luigi Di Maio ha risposto così: “Le sue dimissioni non mi sono arrivate in maniera formale, pertanto è compito di Conte occuparsi di questo perché è a lui che vanno presentate, non a me”.

Nella serata di ieri è arrivata anche la definitiva smentita da parte dei grillini: “Smentiamo la notizia delle presunte dimissioni presentate dal sottosegretario Tofalo”. Ma – come riferisce Salerno Today – dai piani alti del Movimento 5 Stelle non sono entusiasti di queste presunte prese di posizione da parte del sottosegretario, parlando di “iniziativa personale”.

Tofalo – attraverso un post su Facebook (poi rimosso) – ha contestato il modus operandi del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, definendo “incomprensibili e quasi mai coordinate politicamente” le scelte effettuate dal Ministro. Resta comunque il ‘giallo’ sulle sue dimissioni da sottosegretario: il M5S ha provato a fare chiarezza, ma si aspetta l’ultima parola del Premier Conte.

Leggi anche