Laboratorio teatrale annuale al Tag di Salerno



Lo scorso ottobre dal 28 al 31, si è svolto presso il Teatro Antonio Ghirelli di Salerno il primo Laboratorio Teatrale organizzato dalla Fondazione Salerno Contemporanea e tenuto dal regista Tommaso Tuzzoli e dall’attrice e trainer Sabrina Jorio.

Il laboratorio rientra nelle attività del Teatro Stabile di Innovazione e si propone di creare un percorso di durata annuale anche verso la drammaturgia contemporanea per giovani salernitani e non, appassionati di teatro, aspiranti attori o meno: il tutto in un clima estremamente rilassato e stimolante dal punto di vista intellettuale e allo stesso tempo ‘corporeo’.

Il corso infatti è suddiviso in diversi momenti: delle sei ore quotidiane di cui si compone, le prime coinvolgono gli aspetti più fisici legati al lavoro attoriale: respirazione, il movimento e l’utilizzo della voce. Gli esercizi sensoriali, quelli di ascolto, di contatto e le improvvisazioni basate su movimento e suono cercando di creare una comunicazione diretta e profonda fatta di immagini ed emozioni e giocano sul ruolo della creatività del singolo all’interno del gruppo. Il corpo disegna immagini e le fa risuonare in relazione musicale con i corpi e le immagini degli altri. Ai momenti ‘corporei’ di respirazione, vocalizzazione, articolazione, postura, allineamento, peso attivo, segmentazione del movimento, impulsi, camminate, coordinamento corpo/voce segue poi l’analisi di specifiche drammaturgie. Questa seconda fase del lavoro è vissuta come un’analisi di temi attuali legati al Novecento e alla nostra epoca, in relazione con scritti di Autori del passato: comprendere e capire le chiavi di lettura di un testo sono un passo essenziale per poterlo, solo infine, mettere in scena.

Tommaso Tuzzoli nasce a Napoli nel 1977 e inizia le attività di aiuto regia dal 2001, per poi lavorare come regista dal 2005 sino ad oggi (2012 Lettere d’amore a Stalin di Juan Mayorga, 2011 Salvatore di e con Silvio Laviano, 2010 Brand da Henrik Ibsen, adattamento Federico Bellini, 2010 Il velo di Federico Bellini, 2010 Questo Figlio di Joel Pommerat, 2009 Risveglio di primavera di Frank Wedekind, 2008 L’Altro di Enzo Cormann, 2007 Leonce e Lena di George Buchner, 2007 Il sentiero dei passi pericolosi di Michael Marc Bouchard, 2005-2006 I Re di Julio Cortázar).

Sabrina Jorio si diploma a Roma, presso la Scuola di Teatro La Scaletta diretta da G. B.Diotajuti. Continua a formarsi presso l’Accademia Teatrale di Palmi, avendo come insegnanti tra gli altri: A. Piccardi, D. Bonsch, J. Gedroyc ( dell’Accademia di Varsavia), F. Pardelhain ( attore dell’Odin), E. Stiefel (assistente di A. Mnouchkine). E’ diretta da diversi registi tra cui: G. Caliendo, C. Boccaccini, P. De Silva, A. Piccardi, A. Zucchi, M. Castri, A. Latella, M. Leone, T. Tuzzoli. Oltre al lavoro di attrice cura alcune regie, codirige la Scuola La Scaletta (dal 1998 al 2005), insegna e si occupa di “allenamento dell’attore”.

Il laboratorio si terrà anche il prossimo novembre ed è ancora possibile iscriversi.

www.fondazionesalernocontemporanea.it/laboratorio-tuzzoli-date-novembre/

Leggi anche