HomeCulturaLa Carnale

La Carnale

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,729
Totale Casi Attivi
Updated on 23 October 2021 2:25
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

A cura di Stefano Esposito
LA CARNALE,
DI SALERNO

“Già alla fine del XV secolo,si rileva da alcune lettere inviate il 15 maggio 1492 da Napoli al Vicerè di Sicilia e ad Antonio D’Alessandro, i sovrani aragonesi presero provvedimenti contro gli attacchi degli arabi per tutelare la zona costiera:

«Havemo ordinati per tucte le citate, et terre de marina homini strenui et apti ad defendere dali inimici per Capitanei ad guerra et similiter havemo mandati et de continuo mandamo cum celerita homini et altre artigliarie necessarie ad tucte rocche et Castelli de marina ».

“Nel secolo XVI, la situazione divenne più grave, in quanto l’imperatore spagnolo e i vicerè si trovarono a fronteggiare un nemico ancora più pericoloso, dei pirati barbareschi […]”

il vicerè Don Pedro da Toledo, nel 1522, ideò un nuovo sistema di torri, distribuite in modo che comunicassero le une con le altre, tramite segnali di fumo, sorgenti luminose, in modo da avvertire la popolazione, affinché trovasse riparo.

“[…] tra la programmazione e l’attuazione, però, passarono molti anni e toccò al vicerè Don Parafan de Ribera, duca di Alcalà, nel 1563, di impartire ai governanti l’ordine di iniziare la costruzione del sistema difensivo […] nel Principato Citra, su proposta del governatore Giovan Maria di Costanzo, fu, nel 1563 ordinata una prima costruzione nella parte più scoperta della provincia, da Salerno ad Agropoli, di sette torri di 12 palmi di piazza.
Le Università chiamate a concorrere alla spesa furono: Salerno, Castiglione, Giffoni, Valle e Piano, Montecorvino Rovello, eboli, Campagna, Altavilla (Silentina), Capaccio, con 8180 fuochi su di importo complessivo di ducati 5821 che divisi per il numero dei fuochi cioè per ogni famiglia, dava carlini 6 e grana 4 ½ da riscuotersi metà nel terzo di agosto e metà in quello di Natale del 1563 ”.

Le notizie riportate, sono estrapolate dall’estratto dalla Rivista CONFRONTO, Anno IV, Maggio-Giugno, 1979,
n. 3
Di Paola Cantone
“Una torre Costiera di Salerno: La Carnale”

F. Pinto, Salerno assediata dai Francesi, Salerno 1653