Italian Fruit Village, l’agroindustria salernitana protagonista a Berlino



Italian Fruit Village

L’Italian Fruit Village, spazio di 800 metri quadrati con oltre 20 aziende salernitane del settore dell’ortofrutta, sarà presente al Fruit Logistic di Berlino dal 6 all’8 febbraio

Alla fiera Fruit Logistica di Berlino (6-7-8 febbraio 2019), principale appuntamento internazionale dedicato al settore dell’ortofrutta, ci sarà una grande novità: l’Italian Fruit Village.

L’Italia amplia la propria presenza nella più importante fiera di settore, andando a riempire con numerose imprese, molte delle quali salernitane, un altro padiglione, il 7.2A, che si aggiunge agli storici 2.2 e 4.2 riconosciuti dai buyer nazionali e internazionali come luogo di esposizione di aziende italiane.

Negli 800 metri quadri dell’Italian Fruit Village troveranno posto oltre venti aziende ortofrutticole, Consorzi di Tutela di prodotto IGP e DOP e Organizzazioni di Produttori, provenienti da Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Molise, Sicilia ed Emilia Romagna.

Tra queste ci sono Organizzazioni di Produttori Terra Orti (Eboli) e A.O.A. (Scafati), aziende agricole: Luigi Stanzione (Bellizzi), DO.GE. (Eboli), Ortolando (Angri), Vi.Sa. nuts (Giffoni Valle Piana) Nicola Palma (Capaccio/Paestum), Costiera Agrumi De Riso (Minori). Cooperative agricole come la Corag di Scafati, Il Consorzio di Tutela del Pomodoro San Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino DOP, Il Consorzio di tutela del Carciofo di Paestum IGP, e l’innovativa azienda Cartonsì di Battipaglia con le sue differenti soluzioni di packaging avanzato.

Una formula nuova quella dell’Italian Fruit Village che vede anche la presenza di un ristobar e di uno spazio convegni che ospiterà un ricco palinsesto di appuntamenti, cui parteciperanno istituzioni e organismi di rappresentanza. Sarà allestita, inoltre, un’area showcooking che vedrà protagonisti, tra gli altri, lo chef stellato Gennaro Esposito e il pluripremiato maestro pasticciere Sal De Riso, i quali realizzeranno momenti di promozione e degustazione, che metteranno in risalto la versatilità, qualità e bontà dei prodotti ortofrutticoli italiani.

Ad animare l’Italian Fruit Village, dunque, numerosi eventi che coinvolgeranno le IGP Campane, Carciofo di Paestum, Limone Costa d’Amalfi, e l’Associazione per la valorizzazione della Rucola e dei prodotti di quarta gamma della Piana del Sele. A questi si affiancheranno momenti di approfondimento come quello organizzato dal Distretto Agrumi di Sicilia, dedicato all’agricoltura sociale e numerose presentazioni incentrate sulle innovazioni di prodotto e di processo a cura di aziende operanti nei settori dell’agricoltura, del packaging e del food machinery.

Quello di Berlino sarà il primo dei tre appuntamenti del 2019 per l’Italian Fruit Village. La piattaforma di servizio alle aziende che rappresenta il sistema produttivo italiano nel mondo, ideata dal Consorzio Edamus, realizzato in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata Piuomenoassociati di Angri che, da oltre un decennio, si occupa dell’allestimento di grandi eventi internazionali per la promozione del business to business, farà poi tappa a Milano, al Fruit Innovation, nell’ambito di Tuttofood e a Madrid in occasione del Fruit Attraction.

Leggi anche