HomeAttualitàIlluminare il vialetto di ingresso: quali luci e come gestirle

Illuminare il vialetto di ingresso: quali luci e come gestirle

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
402,802
Totale Casi Attivi
Updated on 7 May 2021 0:13
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Non è particolarmente comune in Italia vivere in una villetta, ma se siete i proprietari di questo tipo di immobile dovete sicuramente pensare a quali luci posizionare per il vostro vialetto di ingresso

“Luci e ingresso” – E’ un tipo di illuminazione principalmente utile, ma il cui aspetto estetico va particolarmente curato; se avrete degli ospiti per un evento serale, un corridoio luminoso verso il vostro ingresso di casa avrà un piacevole effetto e darà un tocco di eleganza al vostro allestimento.

Come posizionare le luci

Per un impianto esterno di questo genere, un’ottima scelta sono i fari LED, adatti per un uso esterno e di lunga durata. Attenzione alla loro posizione: i faretti devono accompagnare la camminata e illuminare il sentiero quando la casa è buia, ma mai infastidire. Assicuratevi che non siano abbaglianti per gli occhi, posizionandoli in linea non diretta con la visuale delle persone.

Lampade a sensori di movimento

Sono l’ideale per i vialetti di ingresso, e per le luci vicino alla porta. Non appena vi avvicinate, le luci si accendono. Questo significa che se rientrare a casa quando è sera, non dovrete cercate interruttori al buio. Tantomeno, sarete costretti a lasciare le luci accese in vostra assenza. Man mano che percorrete il vialetto, i faretti si azioneranno.

Molto utili poi le lampade vicino alla porta; infilare la chiave nella toppa non sarà un problema. Avrete l’illuminazione che vi serve nel punto giusto, senza neppure schiacciare un bottone. I fari LED inoltre hanno un’accensione immediata, a differenza di quanto accade con altre tipologie di lampadine a basso consumo. Una caratteristica, questa, fondamentale se dovete illuminare un punto preciso nel buio della notte.

Naturalmente, dopo un certo lasso di tempo, le luci si spengono da sole. Significa che non si corre il rischio di lasciarle accese durante la notte per dimenticanza. Questo tipo di sensore, solitamente, oltre al movimento rileva la luce naturale; quando ce n’è a sufficienza, non scattano neppure se rilevano il passaggio di qualcuno.

Unico elemento da tenere in considerazione è l’eventuale passaggio di animali, soprattutto domestici. Se avete un cane o un gatto abituato a scorrazzare per il giardino la notte, potrebbe fra scattare l’illuminazione. Il disagio e il consumo sono minimi; l’importante è che sappiate che l’accensione è dovuta al vostra amico a quattro zampe e non imputabile a uno sconosciuto.

Sensori di luce naturale

Ormai da diversi anni, l’illuminazione pubblica delle strade sfrutta i sensori di luminosità. Ovvero: i lampioni si accendono in automatico al tramonto, quando la luce naturale scende sotto una certa soglia. E si spengono dopo l’alba, quando la luce permette la visibilità.

Un meccanismo tecnologico che potete utilizzare anche per l’ingresso della vostra proprietà. E’ l’ideale se decidete di lasciare il vialetto illuminato tutta la notte. Non è un consumo inutile, se ci sono dei motivi; inoltre, i fari LED hanno un consumo minimo di energia, e durano molto a lungo. Anche conteggiando un’accensione di 10 ore a notte, avranno una durata di circa 13 anni. Calcolate anche che durante il giorno le luci del vialetto saranno praticamente sempre spente.

Le motivazioni possono essere diverse Magari i diversi membri della famiglia escono e rientrano in momenti diversi, e la luce li accoglie. Oppure, può legarsi a una questione di sicurezza. Se vivete in una zona densamente abitata, probabilmente l’illuminazione pubblica non renderà necessario che il vostro vialetto abbia luce se non quando passate. Ma in zone più isolate, le luci accese di notte aumentano il livello di sicurezza, sia reale che percepita, della vostra abitazione

Illuminazione a orario

Infine, potete optare per una illuminazione a orario. Questa scelta potrebbe essere comoda se sapete con certezza gli orari in cui vi muovete; anche se volete lasciare illuminato il vialetto in qualche orario particolare. Potreste decidere di programmare l’accensione solo dopo che siete andati a dormire, per non lasciare l’abitazione completamente al buio. Oppure nel periodo di tempo in cui sapete che un membro della famiglia deve rientrare.

In ogni caso, il vostro intervento diretto non sarà necessario. Basterà programmare accensione e spegnimento una volta, e l’impianto farà tutto da solo.

Dove acquistare fari LED da esterno

Una volta fatta la vostra scelta, non vi resta che acquistare i prodotti migliori per illuminare il vostro vialetto di ingresso. Valutate l’ampio catalogo online di prodotti di Lampadadiretta.it, leader europeo nel settore dell’illuminazione LED.

Il sito è chiaro e esauriente nelle descrizioni dettagliate degli articoli. Ma per ogni evenienza e per la stesura di progetti di illuminazione per interni o esterni, contattate i professionisti di Lampadadiretta; la società ha 25 anni di esperienza nel consigliare i prodotti adatti, per soluzioni casalinghe o per luoghi di lavoro.