Illeciti sanitari e sulla sicurezza alimentare nel salernitano: le operazioni dei NAS

sarno nas

Sospensioni e sequestri in tutto il salernitano a seguito dei controlli dei NAS. Coinvolti anche ambulatori odontoiatrici e varie attività di ristorazione

Il NAS Carabinieri di Salerno prosegue l’attività di prevenzione e repressione degli illeciti in materia sanitaria ed alimentare.

Nell’ambito degli illeciti sanitari, i Militari del Nucleo salernitano hanno scoperto a Salerno, Angri e Cava De’ Tirreni,  tre ambulatori odontoiatrici che erogavano prestazioni sanitarie servendosi di strutture non idonee, in quanto carenti di titoli autorizzativi e dei requisiti strutturali e tecnologici previsti dalla normativa di settore. Immediate le sospensioni e i sequestri dei centri, allo scopo di tutelare l’incolumità degli ignari pazienti che fiduciosamente si sottoponevano alle cure dei sanitari;

Nell’ambito della sicurezza alimentare il NAS di Salerno dopo aver controllato esercizi di ristorazione, panificazione, pasticcerie, macellerie, bar e rivendite di alimenti ubicati a Salerno, Battipaglia, Campagna, Pagani, Mercato San Severino, Auletta, Fisciano, Roccabascerana (AV), Montesarchio (BN), S.Agata dei Goti (BN) e Solofra (AV) ha sequestrato oltre 1.600 kg di alimenti non tracciati.

A Salerno, Battipaglia, Fisciano e S. Agata dei Goti (BN), inoltre, con la collaborazione di personale delle locali AASSLL, venivano chiusi un bar, due depositi di alimenti annessi a pasticcerie e due  laboratori di produzione dolciaria a causa delle precarie condizioni igienico sanitarie e strutturali rilevate negli ambienti ispezionati.

Nei territori di Torchiara, Salerno e Mercogliano (AV), venivano scoperte e sequestrate circa 400 confezioni di integratori alimentari e dispositivi medici contraffatti, pronti per essere immessi sul mercato, acquistati ed assunti dagli ignari acquirenti.