HomePoliticaIl PdL contro De Luca: “21 favole per San Matteo”

Il PdL contro De Luca: “21 favole per San Matteo”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 27 November 2022 2:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

SALERNO – “21 modi per dirti ti amo” canta Antonello Venditti in una sua celebre canzone. “21 favole per il 21” è stato, invece, il tema sviscerato stamani presso la sede provinciale del PdL da una delegazione di dirigenti provinciali e comunali del partito: un vero e proprio attacco al sindaco De Luca, reo di promettere ogni anno, con l’avvicinarsi delle celebrazioni per il Santo Patrono, la realizzazione di diverse opere –wi-fi libero e gratuito per tutta la città, metropolitana leggera, pavimentazione di Piazza della Libertà, tanto per citarne qualcuna. Promesse, secondo l’opposizione, puntualmente disattese dall’amministrazione comunale.

Ad aprire il dibattito è stato il coordinatore provinciale del PdL di Salerno Antonio Mauro Russo, che ha definito “forma e non sostanza” l’attività del Comune ed ha annunciato la messa a disposizione di appositi pulmini che, mercoledì dal Palasalerno e venerdì dalla Cittadella Giudiziaria, partiranno alla scoperta delle “incompiute della città europea”, sia nella zona orientale che in quella occidentale del capoluogo. Russo ha inoltre mostrato un manifesto che nei prossimi giorni sarà affisso per le strade della città e in cui sono riportate ventuno tra le tante “favole” perpetrate per anni ai salernitani, tra opere incompiute ed altre mai partite.

Durissimo l’attacco del capogruppo del PdL al Comune Anna Ferrazzano: “Ormai da vent’anni il 21 settembre è divenuto soltanto una passerella per le vanità. De Luca fa bene a concentrare la propria attenzione sui parcheggi o sulla stazione marittima, ma ha fatto tutto fuori tempo e fuori dai parametri economici. Da salernitana, sono stanca di constatare che siamo rimasti ancora alle promesse elettorali del maggio 2011. Purtroppo i salernitani sono una massa, non più un popolo, vittime della politica propagandistica di un grandissimo comunicatore: il mio ruolo è quello di risvegliare il senso critico dei cittadini salernitani”.

Roberto Celano, consigliere comunale del PdL, aggiunge: “In vent’anni di amministrazione De Luca ha sprecato ripetutamente occasioni –ricordando che le uniche opere compiute risalgono alla giunta-Giordano, tra cui lo stadio Arechi e il Corso Vittorio Emanuele. E punzecchia ancora il sindaco sottolineando: “De Luca afferma che Salerno non ha un patrimonio artistico-culturale e dicendo questo non mostra senso di appartenenza alla città”.

Dunque, l’opposizione non ci sta a credere ancora ai proclami della maggioranza e invita i salernitani a risvegliarsi e a riaffermare la propria salernitanità.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7cXX4Duvrx4&feature=plcp[/youtube]