I° Edizione di Paranzando, Acciaroli si tinge di tradizione



Sipario alzato per la 1° Edizione di Paranzando, che si svolgerà il 30 giugno e il 1 luglio sul molo di sopraflutto del Porto di Acciaroli. L’evento, organizzato dall’ Associazione SARACENI e coordinato da Francesco Cucco, nasce per far riscoprire il prelibato pesce di paranza.

Acciaroli, frazione del comune di Pollica, è nota per le sue affascinanti spiagge e per la bellezza del paesaggio che lo contraddistingue, grazie ai quali nel 2006 ha ricevuto le cinque vele di Legambiente e la Bandiera Blu dalla Fee . Dalla conservazione dell’ ambiente e dal mantenimento delle tradizioni prende vita Paranzando: le serate avranno inizio alle ore 20.00 sul molo di sopraflutto, con il saluto di benvenuto del Sindaco e degli organizzatori. La prima parte delle due serate sarà dedicata alla proiezione di due filmati: Pescherecci, girato negli anni ’50 e Acciaroli – Pesca nel tempo.

Arriverà poi il momento dell’apertura degli stand, dove si potrà ammirare la mostra fotografica Mestieri del mare, un’ antologia dei lavori legati al mare nelle varie epoche di Acciaroli e sarà possibile, inoltre, partecipare ad un percorso culturale sulle tecniche di pesca. A seguire ci saranno altri due proiezioni: un filmato sulla vita ad Acciaroli  negli anni ’50 e uno sullo sbarco dei Saraceni negli anni ’60 – ’70.

Fiore all’occhiello sicuramente il momento gastronomico, che permetterà di degustare le ricette tramandate nelle varie generazioni dai pescatori e che tutt’oggi vengono preparate sui pescherecci durante le ore di pesca.

Merluzzetti, piccole triglie, alici, sogliolette costituiscono la base per un’ottima frittura di pesce detta ‘di paranza’, spesso sottovalutata, che da decine di anni rende golose le nostre tavole. Una spruzzata di limone arricchisce maggiormente il piatto che, in realtà già da solo, si preannuncia una vera prelibatezza.

 

 

 

Tamara Lerro

Leggi anche