I Beatles a Baronissi, una scultura a 16 metri d’altezza

Lucy in the Sky with Diamonds” è la seconda opera d’arte commissionata dal Comune di Baronissi per festeggiare i duecento anni di storia della comunità. C’è più di un pezzo di storia della band di Liverpool – ed un omaggio rievocativo alla melodia scritta da Lennon e McCartney – nella scultura firmata Nicola Salvatore che verrà inaugurata domenica 4 novembre, alle 17:30 a Via Tommaso Sanseverino, che presenta un interessante particolare: un diamante largo tre metri incastonato in cima all’opera d’arte, in un abbraccio di assi in acciaio alte 16 metri che si inerpicano verso il cielo. “È un faro, un riferimento che, data l’altezza, consente di essere vista da Fratte come dalla superstrada Salerno-Avellino” sottolinea Massimo Bignardi, direttore del Frac, Museo-Fondo Regionale d’Arte Contemporanea “ma è anche un corpo giovane con arbusti in elevazione: richiamo simbolico al territorio dei “saperi” della facoltà di Medicina che ha sede proprio a Baronissi”.

L’inaugurazione dell’opera d’arte avverrà con una cerimonia suggestiva, in un gioco fatto di luci ed ombre, e conclusa dall’esibizione di Virginia Sorrentino, cantante e corista di Massimo Ranieri, che rievocherà, accompagnata dalla chitarra di Massimo Barrella, la melodia scritta da Lennon e McCartney. “È una scelta, quella di insistere sulla riqualificazione urbana dei luoghi” spiega il sindaco Giovanni Moscatielloperché diventino luoghi di incontro di una nuova generazione, quella del terzo millennio, e al tempo stesso per continuare ad estendere nel territorio cittadino la vivacità di esperienze creative già ben promosse dalle attività del Frac. L’intento è di insistere su un processo di aderenza alla contemporaneità, di accogliere il processo di trasformazione dell’idea di periferia, riaffermando il senso di uno spazio creativo inserito nella città-territorio, così come si sta configurando da tempo la dinamica urbanistica della nostra Baronissi. Al contempo” conclude il sindaco “significa anche dare vitalità al patrimonio urbano, ponendo attenzione alle manualità tipiche dell’artigianato artistico presenti nel territorio”. Alla cerimonia parteciperanno anche il Coro Musica In-Teen Chorus-Insieme per Caso, diretto da Biagio Capacchione, l’Accademia dello Spettacolo di Baronissi, diretta da Gaetano Stella, e la Banda musicale di Baronissi, diretta da Fabio Scuoppo.