Gori stacca i contatori ai morosi

A Scafati la Gori ha deciso di staccare i contatori dell’acqua agli utenti morosi. I consiglieri Marra e Ugliano temono conseguenze sul piano igienico – sanitario

ScafatiIn merito al distacco dei contatori di acqua potabile da parte della società Gori, il consigliere comunale con delega alla Sanità, Brigida Marra e il consigliere comunale con delega all’Ambiente, Daniela Ugliano hanno protocollato in data 10 marzo 2015 una nota al responsabile del settore Servizi Sociali del Comune al fine, di ricevere una relazione ufficiale rispetto ai singoli casi segnalati.

GoriIl consigliere Marra: “Ci ritroviamo nuovamente ad affrontare la questione Gori, e nel ribadire che l’acqua è un bene pubblico e un diritto costituzionalmente garantito, rivendichiamo il diritto dei cittadini morosi che si trovano in gravi situazione economiche con minori e disabili, di mantenere un quantitativo minimo di almeno 50 litri giornalieri, per i bisogni primari. La mancanza di acqua potrebbe determinare serie conseguenze sul piano igienico – sanitario”.

Il consigliere Ugliano: “L’azione di distacco da parte della Gori, in danno di cittadini che versano in precarie situazioni, è inaccettabile. La sottrazione dell’acqua potabile, tra l’altro viola anche il diritto alla salute provocando ripercussioni di notevole impatto ambientale”.