HomeCulturaGiornate Fai d'Autunno, decima edizione: il programma completo

Giornate Fai d’Autunno, decima edizione: il programma completo

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
74,775
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2021 20:28
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Per la decima edizione delle Giornate Fai d’Autunno ecco tutti gli appuntamenti di sabato 16 e domenica 17 ottobre

Torna la grande festa delle Giornate FAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale. Sarà l’opportunità per accostarsi a un patrimonio smisurato, e all’ambiente che lo circonda, prodigo di natura, arte e storia.

I Giovani del FAI, con il supporto di tutte le Delegazioni propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate d’Autunno con visite in luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto.

In Campania il catalogo dei luoghi visitabili è molto vasto: dai palazzi ai complessi religiosi, dai castelli alle aree archeologiche, dai piccoli musei ai giardini storici, e ancora splendide dimore private e aree naturalistiche. Inoltre, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, si cederà anche in Campania l’accesso straordinario a luoghi di significativa importanza storica e istituzionale.

Saranno eccezionalmente aperti al pubblico la Scuola Militare Nunziatella di Napoli, l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, il Sacrario ai Caduti dell’Aeronautica Militare di Caserta e la Real Casina Di Caccia dei Borbone a Serre Persano.

Desidero ringraziare prima di tutto, a nome del FAI Campania, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate che quest’anno ci affiancano in queste Giornate FAI d’Autunno. – afferma Michele Pontecorvo Ricciardi, Presidente FAI Campania – Sono felice di annunciare la nascita di tre nuovi Gruppi di volontari a Capri, Sorrento e quello del Vesuvio, ampliando la nostra proposta che ha ancora moltissimo da offrire e valorizzare.

In questo momento storico siamo chiamati più che mai alla responsabilità di preservare, tutelare e proteggere il nostro patrimonio culturale e naturale. Colgo l’occasione per annunciare un’altra importante novità nel FAI Campania, ovvero la nomina del nuovo delegato all’ambiente per una nuova visione del nostro territorio” conclude Pontecorvo.

Le visite si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19. L’accesso sarà possibile solo alle persone in possesso della certificazione verde Covid-19 (Green Pass). La certificazione verde è richiesta anche per l’ingresso ai luoghi di carattere naturalistico. Per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass non è obbligatorio.

Programma delle aperture

Il Gruppo FAI Giovani di SALERNO propone nel capoluogo il percorso tra storia e arte nell’Aula Culturale di Palazzo Pedace, sede del FAI di Salerno, dove si potrà visitare la mostra di ceramica di Alessandro Mautone dal titolo “Indigesti” (piccoli piatti dipinti con colori intinti con un po’ di cinico umorismo).


A Positano sarà visitabile la bellissima Villa Romana, sepolta durante l’eruzione del’79 d.C e riportata alla luce grazie ai recenti lavori di recupero e restauro. Visitabile dal pubblico delle Giornate FAI anche la Cripta medievale situata sotto l’abside della Chiesa di Santa Maria Assunta e San Vito, con la mostra espositiva archeologica.


Sempre in provincia di Salerno, a Serre, sarà eccezionalmente aperta la Real Casina Di Caccia Dei Borbone a Persano, sito militare normalmente chiuso al pubblico.
Nella Real Casina ci saranno, inoltre, due momenti d’arte e cultura: sabato 16 a partire dalle ore 16:30 si svolgeranno balli storici a cura dell’Associazione il Contrapasso e Società di Danza Salerno, mentre domenica 17 alle ore 12 e alle ore 17 si terranno concerti ad opera dell’Associazione Mousikè di Gragnano“ ‘700, che passione!” Novapolis Ensemble.

Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI. È infatti suggerito un contributo. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti poiché i posti saranno limitati.