Giffoni Sei Casali, il sindaco Francesco Munno presenta la Giunta comunale

Il sindaco Francesco Munno ha presentato ieri sera la nuova Giunta durante l’insediamento del Consiglio comunale 

Si è insediato ufficialmente ieri sera, il Consiglio comunale di Giffoni Sei Casali presieduto dal sindaco Francesco Munno. Dopo le operazioni formali, il primo cittadino ha giurato fedeltà alla Costituzione, procedendo alla nomina dei componenti della nuova Giunta. Le deleghe assessoriali sono state così distribuite: Luigi Vitolo vicesindaco con deleghe in materia di Cimitero, Viabilità Montana, Manutenzione; l’assessore Angelo D’Amato, deleghe all’Ambiente e Sport; l’assessore Stefania Grimaldi, deleghe a Piani e Programmi, Attività Produttive; l’assessore Ilenia Terlizzi, deleghe a Scuola e Cultura.

Il Primo cittadino, ha poi conferito le deleghe ai consiglieri comunali: il sindaco uscente Gerardo Marotta, seguirà le deleghe in materia di Lavori Pubblici e Patrimonio; Rossella Palo, Politiche Giovanili – Associazionismo – Turismo e Spettacolo; Teresa Gallo, Politiche Sociali; Angelina Di Muro, Caccia – Pesca – Agricoltura. Durante il suo intervento, il neo sindaco Francesco Munno, ha affermato:

“Parlare in questa aula, custode dei valori assoluti di democrazia, solidarietà e partecipazione, nelle vesti di sindaco, è per me un grande onore ed una grande emozione. Mi riempie di commozione e di orgoglio e, allo stesso tempo, mi fa sentire il peso di una grande responsabilità. La responsabilità di coloro che hanno condiviso la nostra idea di comunità, di unione, che l’hanno sentita e fatta propria con passione ed orgoglio.

La responsabilità di coloro che hanno visto la compagine elettorale “Uniti per i Casali”, negli uomini e nelle donne che la compongono, la forza, la determinazione, la convinzione e le capacità di amministrare Giffoni Sei Casali per i prossimi cinque anni.

La responsabilità di quei cittadini che hanno espresso un voto a sostegno della lista di minoranza, perché attraverso il confronto di idee, anche contrapposte, matura e cresce una comunità. La campagna elettorale permette a tutti di esporre i propri programmi, le proprie idee, di discutere e confrontarsi con la collettività, che, alla fine, fa la sua scelta in un fondamentale appuntamento con la democrazia. Per questo, come già detto in passato, sarò il sindaco di tutti, anche di quei cittadini che hanno eletto, a loro rappresentanza in questa assise, consiglieri che svolgeranno il loro compito tra gli scranni dell’opposizione”.