Coach da tribuna: le frasi più ascoltate durante Salernitana – Benevento

frasi

Quante volte avete sentito frasi come “Bisogna giocare a 3 dietro, manca una punta, e poi le sovrapposizioni?” allo stadio e soprattutto quante volte le avete dette?? Ecco le più simpatiche del match Salernitana–Benevento

Frasi e parole, parole, parole!!! L’Italia è stata da sempre catalogata come un paese di santi, poeti, navigatori……e allenatori. Infatti se un tempo il mister era una categoria professionale rintracciabile solo nelle palestre, negli stadi o sui campi d’allenamento oggi non è più così. Come direbbero gli inglesi, “coaches are everywhere” ed in Italia l’assioma è più che mai valido. E’ possibile trovarli al bar, tra la Gazzetta dello Sport e il caffè, al mercato, al parco ed in qualsiasi altro luogo d’aggregazione. Il fattore che li accomuna è l’argomento di discussione che prevede digressioni e ragionamenti su moduli, schemi e scelte di ogni sorta, fino al raggiungimento di un idea comune del tipo “io avrei fatto di meglio”.

Tutte queste concezioni teoriche trovano il loro sfogo pratico il giorno della partita, quando i “mister da strada” si riuniscono allo stadio per esprimere le proprie idee a gran voce dall’alto delle gradinate. D’altronde può esistere un palcoscenico migliore???

E allora dopo la prestazione grigia di Padova, e sulla scia del sempre onnipresente “jamm bell jaa”, ecco le frasi più ascoltate in tribuna durante  l’ultimo turno di campionato che ha visto confrontarsi Salernitana e Benevento:

  • Po ten o curaggio e ric che i giocatori soffrono la pressione dello stadio. Ma vuó verè che mo a colpa foss a nostra che venimm a vere stu degrado?? “(Riferimento ad alcune dichiarazioni rilasciate dal tecnico granata Gregucci)
  • Ma che adda cagná, che si esce na munnezza tras n’ata munnezz” (Riferimento al materiale tecnico a disposizione del coach granata)
  • Emm passat o livello successivo: non solo non signamm chiù, ma c’e vuttamm pur in port pe fa venc a l’at. Chist non stanno facenn nient pegg e nuj” (Riferimento all’autogol granata)
  • Ma che m’allucc stu gamba di legno che pe piglia nu pallone t’anna fa sbatt sul nguoll” (Riferimento all’esultanza dell’ex granata Improta in occasione del goal vittoria)
  • Ma è mai possibile che e fatt 20 scatti e tutt e vot è iut in fuorigioco?? Ma o vo capisc che non è nu cavall che corre a vacant?? ”  (Riferimento alla partita disputata dal granata Jallow)
  • “E cor Lotito se mett com suoneria ngopp o telefono. Se vulit protesta statv a cas, sennò statv zitt
  • “Ma è mai possibile che chist non riescn a iuca 20 minuti che e fa tras semp all’ottantesim?? Ma l’allenament e jat a fa ngopp a muntagn e diec mar?” (Riferimento alle sostituzioni tardive che hanno avuto come protagonisti Rosina, Di Gennaro e Calaió ed operate da mister Gregucci)
  • ” Io non m vott accussi manco quann ioc pe fratm abbasc o chiavicon” (Riferimento all’autogol del granata Micai)
  • Po iuca chi vo, simm semp na chiavica. Tenimm na squadra e riggiular mancat”