Forum dei Giovani di Baronissi, Siniscalco: “Soliti carrozzoni politici”



baronissi siniscalco

Il consigliere di minoranza Tony Siniscalco si pronuncia in merito all’apertura delle iscrizioni per le domande alla carica di componente dell’Assemblea del Forum dei Giovani

Sono aperte le iscrizioni per le domande alla carica di componente dell’Assemblea del Forum dei Giovani di Baronissi. Il consigliere di minoranza Tony Siniscalco si chiede se non si tratti di una manovra in vista della prossima scadenza elettorale del 2019. Queste le sue parole:

“Era il febbraio 2017 quando ci appellavamo al sindaco Valiante perché il Forum, quell’organismo di partecipazione (a carattere elettivo) che si propone di avvicinare i giovani alle istituzioni e viceversa, potesse lavorare per contribuire al dibattito socio-politico di Baronissi. Nel marzo 2016 il direttivo, riunitosi per la rielezione annuale del suo presidente, sceglieva Guido Scarano che ne avrebbe dovuto prendere la guida. Elezioni che non sono piaciute alla maggioranza di Governo della città, così questo organismo, che viene istituito dai Comuni che ne riconoscono il ruolo sociale, è stato boicottato in ogni modo fino a farlo scomparire e senza nemmeno un atto ufficiale.

Oggi leggiamo, invece, che sono aperte le iscrizioni per le domande alla carica di componente dell’Assemblea del Forum dei Giovani (dal primo al 31 luglio). Sarà perché si avvicina la prossima scadenza elettorale del 2019? Purtroppo chi si riempie la bocca di frasi ad effetto sterili e vuote solo di circostanza, intende fare politica ai danni dei giovani.

Si tratta dei soliti carrozzoni politici che hanno nominati e non eletti per continuare a fare clientelismo. Noi, però, non ci stiamo e chiediamo a gran voce che il Forum risorga con i giovani membri eletti nel 2016. Le elezioni non sono un qualcosa che si può annullare. Se fosse così la maggioranza dei cittadini di Baronissi, dopo quattro anni di amministrazione fallimentare, manderebbe volentieri a casa l’attuale sindaco. Cosa che senza dubbio accadrà alla prossima tornata elettorale, ma rispettando le regole e proseguendo nel solco della democrazia che è insita nella comunità di Baronissi. Il sindaco non è mai stato uno di noi!”

Leggi anche