Fondi ko, vetta sempre più vicina

La Salernitana supera nettamente il Fondi e marcia a vele spiegate verso il vertice della classifica, una vittoria netta aldilà di quello che dica il punteggio, infatti la squadra di mister Provenza sul 3 a 0 per i granata ha segnato due goals, il primo per una distrazione della difesa locale, il secondo su gentile cadeau dell’arbitro, che per 30 secondi ha smesso i panni del Carneade domenicale per diventare protagonista, concedendo un rigore inesistente. Il trainer granata, anche ieri, ha dovuto fare i conti con le numerose ed importanti assenze, soprattutto in difesa, che lo hanno costretto a ridisegnare l’assetto tattico della squadra, passando dal collaudato 3 5 2 ad un ibrido il 4 3 3 ed un  4 3 1 2, ma soprattutto variando la posizione in campo di Gustavo e con Ginestra insolitamente largo sulla sinistra. Logicamente per i primi 30 minuti la squadra non si è espressa sui soliti livelli, un lasso di tempo necessario per metabolizzare il nuovo modulo, ma soprattutto per imbastire le prime trame di gioco che erano letteralmente mancate all’inizio, poi un grande Perpetuini ha messo la palla in rete e la partita è finita in quel momento, ovvie sono apparse, di conseguenza, le altre reti che hanno confermato il baratro esistente tra le due compagini.

Archiviata la formalità Fondi, mister Perrone è già proiettato verso le prossime due gare, gli anticip di sabato prossimo a Poggibonsi e quello di venerdì 7 dicembre contro il Martina, in notturna all’Arechi, 180 minuti che potrebbero dare un ulteriore scossone alla classifica e proiettare la Salernitana sempre più in alto. Va da sé, però, che Perrone voglia, in primis godersi quest’ultima bella vittoria di, per poi incominciare a concentrasi sul prossimo avversario, quel Poggibonsi che nonostante il ko di ieri a Reggio Calabria  continua ad occupare un lusinghiero quinto posto in classifica, anzi aspetta proprio la gara contro la favorita del campionato per ottenere una vittoria di prestigio e recuperare qualche posizione in classifica. Logicamente tutto a suo tempo e questo il tecnico granata lo sa perfettamente, anzi partirà dagli errori  commessi ieri per poter preparare nel migliore dei modi la sfida dello”Stefano Lotti”, per prima cosa dovrà ancora gestire l’emergenza difesa in quanto Luciani e Chirieletti saranno out per molto tempo ancora, nel contempo, però, ha recuperato Cristiano Rossi ed ha trovato in Piva un ottimo elemento, purtroppo entrambi mancini e quindi sulla destra deve accontentarsi solo degli “adattati” Tuia, Lanni e Montervino. In pratica potrebbe ritornare al 3 5 2 che gli consente di avere più soluzioni difensive, anche se si pone la “dolorosa” scelta di lasciare fuori uno tra Gustavo e Guazzo, entrambi in goal ieri ma soprattutto meritevoli di una maglia da titolare. Intanto il patron Lotito è ritornato sulla scarsa affluenza di pubblico all’Arechi, anche se contro il Fondi si sono contati oltre 4000 spettatori, che non sono certamente pochi, questa volta, però, il massimo dirigente granata ha esposto le sue “lamentele” in un dialogo costruttivo e propedeutico per un ritorno massiccio sei tifosi al “principe degli stadi”, insomma toni pacati e grande ricerca di un definitivo feeling, del resto l’obiettivo comune è:riportare la Salernitana nel calcio che conta, tutto il resto è mera retorica!!!