Fonderie Pisano, la Cassazione boccia il ricorso della Procura: l’impianto resta aperto



fonderie pisano

“Ricorso inammissibile” così la Corte di Cassazione respinge il ricorso della Procura della Repubblica di Salerno che aveva chiesto la chiusura delle Fonderie

La Corte di Cassazione respinge, poiché inammissibile, il ricorso presentato della Procura salernitana che aveva impugnato l’ordinanza di dissequestro dell’impianto, emessa nello scorso maggio dal Tribunale del Riesame.

La Procura aveva insistito per la chiusura poiché riteneva insufficienti le garanzie a tutela della salute dei cittadini ed il piano industriale di messa in sicurezza e delocalizzazione, nonché reiterate le condotte illecite riguardo reflui ed emissioni.

Confermata la temporanea sospensione del processo produttivo dell’opificio di via Dei Greci di 45 giorni predisposto dalla Regione Campania.

 

 

 

Leggi anche