HomeAttualitàFisciano: richiesta di foto trappole per l'abbandono dei rifiuti

Fisciano: richiesta di foto trappole per l’abbandono dei rifiuti

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
507,169
Totale Casi Attivi
Updated on 3 December 2022 12:39
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Il gruppo “Noi per Fisciano” ha richiesto l’urgente installazione di foto trappole per individuare gli autori degli illeciti

Tolleranza zero verso i trasgressori che abbandonano rifiuti in strada e attenzione sempre più alta sul tema. Il gruppo “Noi per Fisciano” ritiene indispensabile aumentare il controllo del territorio in relazione ai fenomeni di degrado causati dall’abbandono del pattume. Una questione che va oltre ogni regola, non solo giuridica, ma di convivenza civile.

Il fenomeno e le necessità di intervento immediato

L’abbandono di rifiuti lungo le strade o nelle campagne è un fenomeno comune in tutta Italia. Una condizione che ad oggi non risparmia nessun sito, sia questo di particolare pregio oppure già degradato. Da tempo si registra nelle cunette o nelle piazzole delle strade montagne di rifiuti accatastati illecitamente. Si tratta di un fenomeno che oltre a deturpare l’ambiente e il paesaggio, genera un costo non indifferente per la collettività. La rimozione dei rifiuti ed il loro smaltimento sono a carico degli Enti proprietari delle strade o dei comuni nel cui territorio vengono abbandonati generando di conseguenza delle vere e proprie discariche abusive.

La richiesta di foto trappole

Per contrastare il fenomeno è senza dubbio necessario un intervento concreto che vada oltre la necessaria sensibilizzazione dei cittadini. A tal fine, la richiesta del gruppo “Noi per Fisciano” riguarda il posizionamento delle foto trappole nei punti sensibili del Territorio Comunale. Tale installazione, afferma il gruppo, nonostante l’immane lavoro svolto dalla società Fisciano Sviluppo, è diventata improcrastinabile per far fronte ai tanti casi di abbondono dei rifiuti che si sono verificati negli ultimi tempi soprattutto in zone centrali del paese. Inoltre, a supporto di questa operazione potrebbe essere impiegato il personale esterno facente parte delle associazioni di volontariato con cui il Comune ha stretto convenzioni. Strumenti pratici di tutela, in grado di consentire la difesa del territorio e limitare in maniera incisiva l’abbandono dei rifiuti.