Fisciano premiato con l’attestato di merito nell’ambito dell’ottava edizione dei Comuni Ricicloni 2012: raggiunta la soglia del 71,30% di raccolta differenziata

Ancora un premio per il Comune di Fisciano grazie agli ottimi risultati ottenuti in riferimento alla gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. A ritirarlo è stato l’assessore all’ambiente Rosario Pacifico, al quale è stato consegnato l’attestato di merito che posiziona il Comune di Fisciano al terzo posto nella top ten dei Comuni tra 10mila e 20mila abitanti per la maggiore percentuale di raccolta differenziata in Campania. Il riconoscimento è stato attribuito nell’ambito dell’ottava edizione dei “Comuni Ricicloni Campania 2012” in collaborazione con l’associazione ambientalista “Legambiente Campania”. Un risultato prestigioso che conferma l’attenzione da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Tommaso Amabile verso un settore, la cui gestione richiede continui interventi indirizzati all’attuazione di pratiche che consentano la tutela del territorio e che possano avere delle ricadute positive soprattutto nei confronti della popolazione locale.

Il trend ottimale mantenuto dal Comune di Fisciano è stato anche attestato dai dati del Siorr (Sistema Informativo Osservatorio Regionale Rifiuti), che monitora la produzione annuale in chilogrammi e percentuale di raccolta differenziata per Comune. Le stime rese note tramite il decreto dirigenziale n. 14 del 28/09/2012 indicano che il Comune di Fisciano, nell’anno 2011 (i dati sono riferiti all’anno precedente rispetto a quello di emissione del decreto) ha raggiunto il rispettabile dato del 71,30% di raccolta differenziata, che lo posiziona al primo posto tra tutti i Comuni della Valle dell’Irno e al terzo posto in assoluto in Regione Campania tra i Comuni tra i 10mila e i 20mila abitanti. Secondo i dati del Siorr gli altri Comuni irnini presentano percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti ben al di sotto di quella fatta registrare da Fisciano: ad esempio Baronissi ha raggiunto il 67,20%; Pellezzano il 45,12% e Mercato San Severino, che però rientra nei Comuni tra i 20mila e i 50mila abitanti, ha raggiunto il 61,09%.

“Siamo orgogliosi e soddisfatti per il premio ottenuto – afferma il sindaco Amabile – Ancora una volta il Comune di Fisciano conferma il primato nella Valle dell’Irno per la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. Un ringraziamento particolare va rivolto alla cittadinanza residente e a quella non residente nel nostro territorio, che con grande senso di responsabilità eseguono, con scrupolosità e diligenza, la buona pratica della differenziazione dei rifiuti”. Il primo cittadino, inoltre, non ha escluso la possibilità che gli ottimi risultati ottenuti su questo versante possano trasmettere effetti positivi in termini di risparmio sulla tassa dei rifiuti, ma ha anche precisato che molto dipende dalla regolamentazione della Tares, il nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, che entrerà in vigore a partire dal prossimo 1 luglio in sostituzione della Tarsu e della Tia.