Fisciano: inaugurata la Chiesa di S. Pietro Apostolo




 

Nell’ambito della festa patronale di San Vincenzo Ferrer, Santo Patrono di Fisciano, che si tiene nei giorni 1-2-3-4 agosto 2013, è stata inaugurata la Chiesa di S. Pietro Apostolo dopo un restauro eseguito con cura e dovizia di particolari. Folta la partecipazione di fedeli che hanno assistito al taglio del nastro con la benedizione di Sua Ecc. Mons. Luigi Moretti Arcivescovo di Salerno, che ha presieduto la solenne celebrazione eucaristica.

Oltre all’adeguamento liturgico, che ha interessato in particolar modo il rifacimento del tetto della chiesa, rovinato dall’usura del tempo, è stata ristrutturata anche la congrega Maria SS. del Rosario, adiacente al luogo di culto, alcuni stalli risalenti al 1693 e una tela del famoso artista Michele Ricciardi datata 1753.

I lavori di ristrutturazione sono stati avviati grazie all’accensione di un mutuo di circa 175mila euro presso la Banca di Credito Cooperativo di Fisciano e al prezioso contributo della comunità civile ed ecclesiale. Il parroco dell’Unità Pastorale della Valle dell’Irno, don Antonio Pisani, che ha seguito sin dall’inizio l’opera di restauro della chiesa di S. Pietro ha espresso grande soddisfazione per l’impegno profuso da parte di tutti gli organismi religiosi e istituzionali. Restaurata anche l’antica torre campanaria, adiacente alla chiesta di S. Pietro Apostolo: un restauro che ha permesso la ricostruzione della precedente cupola demolita negli anni ’30. Da sottolineare il ruolo ricoperto dalla pubblica amministrazione di Fisciano, guidata dal sindaco Tommaso Amabile, che si è adoperata per consentire la riapertura di questo importante luogo di preghiera in tempi rapidi. “La comunità locale – ha detto il parroco Pisani – ha assistito alla riapertura della chiesa più bella di Fisciano capoluogo.

Un’occasione per ritrovarsi uniti in un’unica grande famiglia cristiana. In quest’anno della fede, l’auspicio è che al recupero architettonico di questo luogo di culto possa verificarsi anche un recupero morale che è alla base del percorso di crescita spirituale dell’intera cittadinanza”. Il primo cittadino Amabile, ha anche ricordato che “in merito alle richieste avanzate dalla comunità ecclesiale, gli organi istituzionali si sono impegnati anche all’esecuzione di lavori per permettere l’abbattimento delle barriere architettoniche, che in precedenza ostacolavano l’ingresso in chiesa, mediante l’installazione di accessi più adeguati e confortevoli per disabili e soggetti che presentano difficoltà deambulatorie o di altro genere”.

Si è tenuta anche la S. Messa presieduta da S. E. Mons. Gerardo Pierro, arcivescovo emerito, cui ha fatto seguito la benedizione dell’artistica congrega Maria SS. del Rosario. A seguire, alle 21.30 la serata canora con Luna Palumbo in concerto. Per concludere la quattro giorni di festa, oggi, alle ore 19.30 si terrà la Solenne Processione con la partecipazione di tutte le associazioni parrocchiali e della autorità civili e militari.

Leggi anche