Filomena Othmani: “Voglio la Serie A”



Filomena Ot(ottoreti)hmani reduce dal Torneo delle Regioni dove ha realizzato otto reti e diventando capocannoniere in concomitanza con Daddato si racconta

Filomena Othmani è difensore centrale della Magna Graecia e da quest’anno anche della rappresentativa Campania di futsal con la quale ha disputato il recente torneo delle Regioni mettendo a segno otto reti e diventando il capocannoniere della squadra e prima in classifica generale in concomitanza con Daddato.

La giocatrice, classe 1994, nativa di Eboli fa della sua stazza fisica e del suo tiro le sue armi migliori ed ora si appresta a portare a suon di gol la Magna Graecia in Serie A, ma bisogna superare l’ostacolo Pian di Rose.

Filomena grande torneo disputato, uscendo in semifinale. Cosa ti porti dentro da quest’esperienza?

“Ho disputato un grandissimo torneo dando tutta me stessa, sono dispiaciuta che siamo uscite in semifinale contro la Sicilia anche se meritavamo il passaggio del turno, ma siamo uscite a testa altissima e per questo sono onorata di essere arrivata a un posso dalla finale”.

Filomena Otmani e Consuelo Cedirno al TDR
Filomena Otmani e Consuelo Cedirno al TDR

Otto reti che ti hanno vista chiudere in prima posizione in classifica marcatrici. Cosa significa per te?

“Non pensavo mai di fare 8 goal ma forse tutto ciò è accaduto perché avevo un obbiettivo: portare la mia regione in finale ma devo dire che la mia squadra mi ha sostenuta. Anzi ci siamo aiutate avvicenda”.

Prima di sceglier di partire con il c5 hai svolto anche alcuni allenamenti con la rappresentativa di mister liquidato (calcio a 11). Secondo te come mai non è riuscita a passare il turno?

“La rappresentativa non è passata perché secondo me le mancava qualcosa. Le mancava essere una squadra combattuta, con una spinta in più forse potevano passare il girone ma le ragazze c’è l’hanno messa tutta”.

Ora testa alle gare dei play off. Hai giocato contro una prossima avversaria. Come l’hai vista?

“Sinceramente contro le Marche non ho badato alla mia prossima avversaria, ma a vincere e passare il turno. Quindi mi aspetto un avversario sconosciuto, ma siamo concentrare e determinate”.

Filomena Othmani da quest’esperienza quant’è cresciuta?

“In questa esperienza sono crescita molto. Di questa esperienza porto a casa una valigia piena di sacrifici, pianti, gioia e tanta emozione che non si puoi descrivere se non le vivi. Sono dispiaciuta per la finale perché meritavamo davvero l’accesso alla finale. (La Campania è stata eliminata ai rigori) Torno a casa CO COR CUNTEND”.

Leggi anche