Home Cultura Estate Salernitana, la cultura del capoluogo riparte da qui

Estate Salernitana, la cultura del capoluogo riparte da qui

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
255,090
Totale Casi Attivi
Updated on 28 October 2020 15:51
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Dall’11 luglio al 1 ottobre Salerno riapre le porte ad arte e cultura: torna il cartellone di Estate Salernitana. Arena del Mare, Arena Barbuti e Teatro Augusteo le location di quest’anno

Una rassegna estiva interamente dedicata all’arte nelle sue forme più varie e coinvolgenti: “Estate Salernitana” torna con un’edizione 2020 dal forte valore sociale e culturale.

Presentato questa mattina a Palazzo di Città, il cartellone di quest’anno è stato improntato verso il forte desiderio di rinascita culturale di una città, e un Paese, rimasti fermi a causa dell’emergenza sanitaria.

“Abbiamo voluto fortemente continuare con la nostra rassegna estiva per poter dare finalmente agli artisti un palcoscenico su cui salire – spiega l’assessore al Commercio Dario LoffredoSolo con la cultura questa città può tornare a crescere”.

Torna l’Arena del Mare, accompagnata quest’anno da altre due location strategicamente importanti per la città: l‘Arena Barbuti, nel cuore del centro storico, e il Teatro Augusteo.

“Abbiamo recepito tutte le esigenze delle realtà del nostro territorio e siamo consci che il mondo della cultura è quello che ha avuto i danni maggiori. – illustra l’assessore alla Cultura Antonia Willburger Abbiamo compiuto uno sforzo enorme per concedere strutture in sicurezza e garantire che la gestione delle attività e della vendita biglietti possa avvenire nel modo più sicuro possibile”.

Danza, musica, cinema e teatro: punto di forza del cartellone di quest’anno sarà la sua eterogeneità. Appuntamenti per ogni palato riempiranno le serate del capoluogo dall’11 luglio al 1 ottobre.

Un’agenda ancora in aggiornamento mostra già importanti date come quelle del Premio Charlot, delle rassegne jazz e dei concerti di Raphael Gualazzi e Simona Molinari.

Per rispondere alle esigenze legate alla sicurezza e alla salute degli spettatori, chi vorrà partecipare agli eventi (anche a quelli gratuiti) dovrà prenotarsi attraverso una procedura online.

Dalla prossima settimana sarà attivo un portale interamente dedicato alla programmazione culturale della città, dove la cittadinanza potrà raccogliere informazioni su eventi e modalità di prenotazione.