Enpa, non tutti gli animali vanno salvati

Primavera: tempo di risvegli e recuperi. Enpa Salerno: “Importante il primo soccorso, ma non tutta la fauna va raccolta”.

Un Riccio, un Pipistrello, un Gabbiano, ed un’Oca, questi gli animali recuperati dall’Enpa, la Protezione animali di Salerno in due giorni. Gli animali sono stati soccorsi dai cittadini che hanno subito segnalato l’animale in difficoltà. Il Riccio è stato trovato a bordo di una strada periferica di Salerno, era intontito e l’autista ha ben pensato di recuperarlo, in questo periodo si stanno svegliando dal letargo  quindi è probabile fosse quella la causa. Trasportato al CRAS, i medici lo hanno visitato, riscontrando la presenza di pulci e qualche zecca, comuni su questi animali, ed un metabolismo ancora lento, causato dal risveglio.

Il Pipistrello è stato raccolto a Baronissi e subito consegnato all’Enpa che ha provveduto a rifocillarlo e liberarlo successivamente, era solo debilitato. Quest’inverno mite non ha forse favorito un buon letargo a questi mammiferi.20160319_185741 160813407-47392b67-1d94-4b3b-a9e0-40f47855d983

Il Gabbiano reale è stato recuperato dalla Sezione Costa d’Amalfi a Maiori e trasportato al CRAS, era incastrato nella ringhiera di un ristorante e aveva una evidente lesione all’ala.

L’Oca è stata “donata” alla protezione animali da un cittadino che non ha avuto il coraggio di mangiarla. “è stato un gesto bellissimo, un esempio per tutti – commentano i volontari – ora nuota libera in uno stagno, il futuro migliore che poteva avere. Siamo per la Vita.”

L’Enpa Salerno ringrazia i cittadini che soccorrono gli animali e ricorda di informarsi prima di raccogliere la fauna selvatica, non tutti gli animali sono in difficoltà, in rete si trovano tutte le informazioni necessarie su come comportarsi.enpa salerno riccio enpa salerno oca