Eboli, raccolta differenziata al 57%: si punta al 65% per il 2020

rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Coronavirus

Italia
35,877
Totale Casi Attivi
Updated on 6 June 2020 21:29
- Advertisement -

Aumenta la percentuale della raccolta differenziata ad Eboli fino al 57%, ora parte una campagna di sensibilizzazione per puntare al 65% entro il 2020

Raggiungere una percentuale del 65% nella raccolta differenziata ad Eboli, dopo avere toccato il 57% attuale, con un incremento notevole di oltre 10 punti percentuali. È questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale guidata da Massimo Cariello, che questa mattina ha presentato la nuova campagna di informazione e sensibilizzazione in collaborazione con la Sarim.

Una nuova campagna che si svilupperà attraverso una serie di incontri con cittadini, comitati di quartiere, associazioni e scuole, nel tentativo di far emergere maggiormente il senso di civiltà e di sensibilità rispetto ai rifiuti che servirebbe a far aumentare le percentuali. Il messaggio della campagna viaggia sulla frase “Ti amo, Eboli” e punta a sollecitare il sentimento che lega i cittadini al territorio.

Con il Comune di Eboli stiamo mettendo in campo un modello di sviluppo ambientale – ha sottolineato Loredana Bardascino, in rappresentanza della Sarim – . Attraverso una nuova informazione creiamo una sinergia con i cittadini più consapevoli, nell’interesse generale“.

Sul significato della campagna si è soffermato l’assessore all’ambiente, Emilio Masala: “Amore significa rispetto. Andremo nelle scuole, nei condomini e tra la gente a spiegare l’importanza della differenziata, che abbiamo già portato al 57% con l’Amministrazione Cariello. Stiamo approntando brochure di informazione anche per gli stranieri, in diverse lingue“.

- Advertisement -

Una presentazione sentita, quella di stamattina, alla quale hanno presenziato sia i vertici della Sarim, la società che gestisce l’igiene urbana, sia una nutrita rappresentanza di assessori e consiglieri comunali di maggioranza.

Portiamo avanti il discorso di sensibilizzazione ed i risultati si sono visti, perché la percentuale ereditata è aumentata sensibilmente – ha spiegato il sindaco, Massimo Cariello. Possiamo e dobbiamo fare di più, per questo mettiamo in campo un nuovo sforzo per l’obiettivo del 65% di differenziata entro il 2020. Abbiamo diffuso il servizio su tutto il territorio, ma rimangono sacche di inciviltà, sulle quale dobbiamo intervenire. Ci sono servizi e controlli, adesso è necessario sollecitare il senso di appartenenza degli ebolitani, perché non possiamo tollerare l’inciviltà. Informiamo e sensibilizziamo ulteriormente, questa è la strada virtuosa per ottenere il massimo della collaborazione dai cittadini. Oggi Eboli è una città pulita in ogni zona, ma solo il senso di identità può far fare il salto di qualità all’intera comunità. Ringrazio chi ha contribuito a raggiungere il 57% e lancio un appello a chi non lo ha fatto: amiamo di più la nostra città, rendiamoci orgogliosi di appartenervi, con il massimo impegno per tutti noi”.

- Advertisement -

Latest Posts

Cava de’ Tirreni, 8 cittadini ancora positivi al Covid-19

Il Sindaco di Cava de' Tirreni Vincenzo Servalli ha aggiornato sulla situazione Coronavirus in città, 8 i cittadini ancora positivi Aggiornamento sulla situazione Coronavirus da...

“Battipaglia dice Basta” a Napoli per la difesa dell’ambiente

Nella manifestazione a tutela dell'ambiente di oggi a Napoli era presente anche "Battipaglia dice Basta", per la tutela del territorio Oggi 6 Giugno 2020 grande...

Covid-19: un team di giovani campani realizza un termoscanner innovativo

Un team di giovani campani realizza un innovativo termoscanner capace di rilevare la temperatura corporea fino a 30 persone senza tempi di attesa Un team...

Regione Campania, ecco i dati del bollettino sul Coronavirus

L'Unità di Crisi della Regione Campania rende noti gli ultimi dati aggiornati circa la situazione Coronavirus sul territorio: non aumentano i positivi Come di consueto...

Live Zerottonove