Ad Eboli il vademecum antitruffe agli anziani



mercato san severino

L’Assessorato alla Sicurezza del Comune di Eboli elabora le indicazioni agli anziani per sottrarsi al pericolo delle truffe

L’Assessorato alla Sicurezza del Comune di Eboli interviene nel diffuso fenomeno delle truffe agli anziani, con un vademecum informativo che ha l’obiettivo di preservare gli stessi, potenziali vittime di truffa, ma rivolto anche a tutti gli operatori pubblici e privati, reti parentali o amicali che possono assumere un ruolo nella prevenzione e nella tutela nei confronti di questa categoria di persone.

Ad Eboli il vademecum antitruffe agli anzianiUn’iniziativa che si concretizzerà attraverso un manifesto pubblico, che conterrà alcune informazioni importanti per evitare le condizioni perché si realizzi la truffa. «Spesso è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori: le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono essere ingannate con maggiore facilitàha spiegato l’Assessore alla Sicurezza, Vito De CaroÈ importante, quindi, saper riconoscere le situazioni più a rischio, conoscere gli elementi che possono far pensare che sia in atto un tentativo di truffa e, di conseguenza, i comportamenti da assumere».

L’iniziativa elenca alcune indispensabili precauzioni. Si parte dall’individuazione del truffatore, che può presentarsi come una persona distinta, funzionario di Poste, Enti, INPS o addirittura appartenente alle Forze dell’Ordine, anche in divisa, e dall’invito a non aprire agli sconosciuti e a non farli entrare in casa soprattutto se si è soli.

Poi il consiglio di non dare denaro a sconosciuti che si dicono rappresentanti di Enel, Telecom, Gas, Acquedotto, Inps, perché non effettuano riscossione di bollette presso abitazioni. Essere cauti nell’acquisto di merce offerta per strada o venduta porta a porta e diffidare sempre di acquisti troppo convenienti. In caso di richieste di denaro per difficoltà di parenti ed amici, accertarsi prima con l’interessato ed infine segnalare immediatamente ogni situazione sospetta alle forze dell’ordine.

L’iniziativa indica anche i numeri utili dei Carabinieri (112) e della Polizia Municipale della Città di Eboli (0828/361515).

Leggi anche