”DL Fare”, Valiante: miglioramenti alle imprese edili e all’agricoltura



“Il rinvio al 2015 delle norme sul patentino per i mezzi agricoli, le norme sulle emissioni inquinanti relative a cantine, frantoi o essiccatoi soggetti a una burocrazia farraginosa, la riduzione delle accise che gravano sul gasolio utilizzato per le serre, il rifinanziamento della legge 499/99, che permette al Ministero delle Politiche Agricole di rispondere, con risorse più adeguate, all’appuntamento dell’Expo 2015 sono alcune delle misure che l’approvazione del Decreto Fare apporta alla crescita e allo sviluppo del Paese, rispondendo alle esigenze del mondo agricolo e imprenditoriale”.

Commenta così Simone Valiante, deputato e membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, l’approvazione del decreto sul rilancio dell’economia oggi alla Camera. “Inoltre, l’ estensione da 5 a 10 anni del periodo nel quale le imprese edili potranno conseguire le attestazioni SOA, indispensabili e vincolanti per poter partecipare alla gare pubbliche – continua Valiante – è una misura ulteriore che va incontro alle esigenze delle piccole e medie imprese di costruzione, operanti nel settore degli appalti pubblici, e in generale alla ripresa economica del Paese”. “Il momento non è da sottovalutare e la responsabilità del Partito democratico nel migliorare e approvare il testo è stata determinante e significativa”, conclude l’esponente del Pd.

Leggi anche