Depuratore di Tavernola: acquistata la parte meccanica per la vagliatura dei reflui

depuratore di tavernola
maps

Al termine del periodo di tre mesi previsto per il noleggio del “rotostaccio” e della “griglia meccanica” sono stati acquistati i macchinari necessari al depuratore di Tavernola per la separazione dei reflui

Lo scorso 24 settembre 2018, l’ASIS Salernitana Reti ed Impianti S.p.a con nota acquisita al protocollo generale dell’Ente, comunicava la rottura del “rotostaccio” preposto alla vagliatura (separazione) fine dei reflui affluenti all’impianto di depurazione di Tavernola; aveva inoltre già in precedenza segnalato la rottura della “griglia meccanica” utilizzata invece per la separazione grossolana delle acque di scarico urbane.

Altresì l’ASIS aveva comunicato l’impossibilità da parte dell’ente stesso di poter effettuare nell’immediato la riparazione del rotostaccio ed anche l’inattuabilità di sostituzione della griglia meccanica. Per cui, sulla scorta di specifici sopralluoghi, si era provveduto ad affidare alla Ditta ECOMAC Progettazione e Realizzazione Macchine per l’Ecologia s.r.l., l’istallazione ed il noleggio di un’unità di grigliatura capace di rimuovere, nel più breve tempo possibile, le criticità riscontrate, garantendo il funzionamento dell’impianto seppur in forma limitata. La spesa totale prevista per la messa in opera era stata stimata in €. 27.450,00 lordi.

Gli interventi di istallazione e messa in esercizio delle apparecchiature necessarie si sono concluse con esito positivo in data 29.11.2018 e per la durata dei tre mesi del noleggio hanno funzionato consentendo al depuratore un parziale funzionamento. Alla scadenza (28/02/2019) del suddetto periodo di nolo, le unità di trattamento preliminare non risultavano ancora essere disponibili da Asis spa. Ad oggi però, dichiara la sindaca Cecilia Francese, risulta che l’ente ASIS abbia acquistato tutta la parte meccanica della vagliatura e si prevede che venga installata nel più breve tempo possibile.