HomeAttualitàDe Luca 1 luglio 2022: l'aumento dei contagi preoccupa

De Luca 1 luglio 2022: l’aumento dei contagi preoccupa

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
914,928
Totale Casi Attivi
Updated on 12 August 2022 23:01
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Il Presidente De Luca nella diretta del 1 luglio 2022 si sofferma sulla crescita dei casi di contagio. Per l’autunno uso di farmaci antivirali

De Luca il 1 luglio 2022 nella consueta diretta del venerdì conferma l’aumento dei contagi confrontando i dati dello scorso e di quest’anno, in cui si è verificato un aumento determinato da due varianti del virus particolarmente aggressive. Non abbiamo ancora nessuna certezza su una maggiore efficacia dei nuovi vaccini che arriverebbero in autunno. Il Presidente conferma ancora una volta che la regione Campania è la regione che ha retto meglio rispetto a numero di contagi, decessi e ricoveri in proporzione alla popolazione dall’inizio dell’epidemia.

De Luca raccomanda pertanto una preparazione da parte dei dirigenti sanitari nell’affrontare eventuale nuove ondate già da ora con misure straordinarie. Grande rigore e organizzazione già da subito Inoltre afferma a necessità di sviluppare un piano per l’utilizzo degli antivirali, monoclonali disponibili tra medici di famiglia e farmacie, perché è impensabile riaprire tutti i centri vaccinali degli anni scorsi.

De Luca riferisce anche che in materia di emergenza covid verrà stipulato unprotocollo d’intesa tra Regione Campania e Repubblica di San Marino per fornire vaccini in caso di emergenza come già verificatosi nei mesi precedenti su richiesta dello Stato.

Il Governo da parte sua sostiene De Luca “naviga a vista”, non prendendo decisioni importanti e preventive riguardo alla gestione di eventuali nuove emergenze e indicando le linee guida sull’uso delle mascherine ad esempio nei luoghi pubblici.

Ambiente: approvato il piano per antincendio boschivo 2022-24, stanziati 20 milioni di euro per il 2022. 2000 addetti formati per il rischio incendi e messi a disposizione 8 elicotteri per lo spegnimento e cartografie aggiornate per zone a rischio.

La Regione è attualmente impegnata per la diga di Campo Lattaro, sebbene l’emergenza idrica non sia imminente al momento in Campania, ma previsti dei progetti per invasi collinari al fine di essere autonomi sulle forniture idriche per uso industriale, agricolo e servizi. Questo progetto lo si vuole realizzare con i fondi del Pnnr e del Psr, il programma di sviluppo rurale. La Campania è deficitaria di 6000 mila litri al secondo e questo progetto arginerebbe il problema.

Approvato il prezzario per le opere pubbliche: oggi si rischia di fare gare ma di non avere imprese che partecipino a causa degli aumenti dei prezzi delle materie prime. Questo garantirà alle imprese di lavorare in maniera “seria” afferma De Luca.

Partono dal 1 luglio al 31 agosto le Vie del Mare, Linea 1 Salerno costa del Cilento, linea 2 Salerno costa d’Amalfi, linea 3A Cilento-Capri-Napoli, 3B Sapri-Capri-Napoli, collegamenti da Napoli al litorale Domizio, Pozzuoli e ischia.

Inoltre si registra un boom turistico straordinario, Campania vi è il tutto esaurito.