Da oggi anche l’Arechi Rugby su Zerottonove



Una nuova rubrica s’inserisce nella sezione Sport del nostro sito d’informazione sui più importanti avvenimenti della città e della provincia di Salerno. Si tratta di uno spazio interamente dedicato alle attività dell’Arechi Rugby, roster cittadino nato nel luglio del 2012 che attualmente è primo in classifica nel campionato campano-calabro di serie C. Nato dalla volontà condivisa di oltre 30 rugbisti salernitani di sviluppare un nuovo progetto sportivo che coinvolga non solo l’intera città di Salerno, ma anche tutti i comuni della provincia annessi, nasce nel luglio del 2012 l’A.S.D. Arechi Rugby. Un’idea innovativa, che permette ad uno sport in continua evoluzione ed espansione di svilupparsi ulteriormente e di farsi conoscere sull’intero territorio comunale e provinciale, grazie ad un progetto solido e condiviso da tutti coloro che, sin da subito, hanno preferito appoggiare l’iniziativa in maniera più che attiva, radunandosi per 3 volte a settimana nelle varie strutture sportive a disposizione della società per poi disputare le gare nello storico impianto del “Vestuti” di Salerno. Tre allenatori (Luciano Indennimeo, Generoso Falivene e Francesco Romano), un preparatore atletico (Dario Mirra), ed oltre 50 appassionati di palla ovale sono già realtà per una società nata a tutti gli effetti soltanto a fine luglio, grazie soprattutto agli sforzi del presidente Roberto Manzo, del vice-presidente Luca Lambiase e dell’intera dirigenza che tanto ha lavorato per consentire alla squadra di iscriversi per tempo al campionato di serie C. La prima posizione in classifica ed il movimento creatosi attorno al gioco del rugby- con il supporto delle buone prestazioni della Nazionale Italiana- ha consentito alla società di creare sin da subito una scuola di rugby dedicata a tutti i bambini dagli 8 anni in su che permettesse loro di conoscere ancor più da vicino questo sport, con grandissima attenzione anche al sociale. La società,  infatti,  è stata sin da subito vicina a Telethon, oltre a muoversi costantemente sul territorio con iniziative benefiche: a dimostrazione che il rugby è anche e soprattutto cuore, sia dentro che fuori dal campo.

Leggi anche