Home Attualità Covid-19 , il traguardo del Centro Studi Super Sud: donate mascherine

Covid-19 , il traguardo del Centro Studi Super Sud: donate mascherine

Covid-19

Italia
12,482
Totale Casi Attivi
Updated on 4 August 2020 21:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Il Covid-19 è un nemico avverso e nella battaglia contro il virus ogni contributo ha un valore enorme. E’ il caso del Centro Studi Super Sud che ha donato mascherine

Il Covid-19 è un nemico temibile e per contrastarlo bisogna essere solidali e uniti nella lotta contro di esso.

- Advertisement -

Nella difficile battaglia contro il contagio, infatti, ogni contributo ha un valore enorme. Ne è la prova la campagna di crowfunding lanciata dal Centro Studi Super Sud che ha raggiunto un importante traguardo.

Durante il periodo di lockdown causato dalla pandemia da Covid-19, infatti, l’associazione che da sempre lavora per il progresso del sud, si è fatta promotrice di una raccolta fondi. Quest’ultima ha come fine l’acquisto di mascherine che verranno consegnate alla Croce Rossa, alla Caritas e ad alcune parrocchie salernitane al fine di contribuire alla ripresa del Paese in totale sicurezza.

Grazie all’ingente ottenuto dal crowfunding di solidarietà del Centro Studi Super Sud, è stato possibile acquistare un considerevole numero di mascherine da due virtuose realtà imprenditoriali della zona cilentana.

Si tratta delll’azienda Materassi Fariello di Ascea, di proprietà dell’imprenditore Raffaele Fariello che, affiancata nel processo di crescita e di successo dalla Certform di Elio Mascolo, in tempi di pandemia ha coraggiosamente convertito la produzione di materassi in mascherine che, durante la prima fase di lockdown, sono state regalate ai cittadini merito anche all’impegno di Andrea Sandulesco, responsabile produzione dell’azienda;

Infine la CSP Italy di Agropoli che, grazie all’estro dei fondatori Stefano Cammarano e Paolo Malandrino, ha ideato Imhotep, la prima mascherina 100% in bio-silicone, riutilizzabile e con filtri intercambiabili, realizzata in stampa 3D.

Le parole del Presidente

«Anche se il peggio è passato, è giusto continuare ad essere attenti e contenere il più possibile il rischio da contagio Covid-19. Per farlo abbiamo solo un’arma a nostra disposizione: le mascherine. Certo, non rappresentano uno scudo ma, al di là dei comportamenti individuali, garantiscono una protezione dal virus.

Infatti, tanto maggiore è l’uso che ne facciamo, tanto minore è la probabilità di ammalarsi. È proprio da questo principio che nasce la nostra raccolta fondi. L’abbiamo istituita durante i mesi di lockdown. A questa fortunatamente hanno partecipato in tanti dimostrando grande generosità. Tutto questo permetterà la consegna di mascherine alla Croce Rossa Italiana, alla Caritas e ad alcune parrocchie salernitane». Dichiara Giovanni D’Avenia, Presidente Onorario Centro Studi Super Sud.

LiveZon
zerottonove