Il Consiglio di Stato “sblocca” piazza Mazzini, ora si può costruire



Il Consiglio di Stato "sblocca" Piazza Mazzini

I giudici del Consiglio di Stato hanno ribaltato la precedente sentenza del Tar, ora il Comune potrà vendere i diritti edificatori. Prende corpo l’idea di un nuovo palazzo al posto del parcheggio

In piazza Mazzini ora si può costruire. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, che ha accolto il ricorso del Comune e ribaltato il precedente parere del Tar che aveva invece accolto le istanze dei residenti sul presupposto che non fossero rispettati gli standard mimimi di verde a aree pubbliche.

Il consiglio di Stato "sblocca" piazza Mazzini, ora si può costruire
Il consiglio di Stato “sblocca” piazza Mazzini, ora si può costruire

Secondo i giudici di Palazzo Spada questi standard sono invece osservati sia perché si ritiene lecito ricavarli in altre zone della città sia perché il progetto, pensato dal Comune, riqualificherebbe non solo l’area di piazza Mazzini ma anche quella di piazza della Concordia aumentando gli spazi per verde attrezzato e anche per i parcheggi.

Può dunque ufficialmente ripartire l’iter per la cessione dei diritti edificatori e torna d’attualità anche l’ipotesi di realizzare un nuovo palazzo al posto del parcheggio.

Leggi anche