Comune di Pagani: Gambino decade dalla carica di sindaco



pagani gambino

Alberico Gambino decade dalla carica di sindaco del comune di Pagani. Questa mattina la comunicazione ufficiale della Prefettura di Salerno che, in aggiunta, dispone l’annullamento della nomina della giunta comunale

Alberico Gambino decade dalla carica di primo cittadino del Comune di Pagani. E’ arrivata, nella mattinata di oggi, presso gli uffici della segreteria generale del Comune, la comunicazione ufficiale da parte della Prefettura di Salerno, che, dispone, in aggiunta, l’annullamento della nomina della giunta comunale.

A due settimane dalla vittoria al ballottaggio contro il sindaco uscente del Pd Salvatore Bottone, Gambino,  viene dichiarato incandidabile. A darne notizia è SalernoToday.

I fatti in questione si riferiscono all’anno 2012, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del consiglio comunale di Pagani. Nel 2014 la prima sentenza sfavorevole a Gambino: nessuna candidatura alle elezioni regionali, provinciali e comunali, da svolgersi nella Regione Campania, con riferimento al primo turno elettorale successivo allo scioglimento.

Questa tesi, sostenuta dal Ministero dell’Interno, venne accolta anche in Appello e di recente passata in giudicato in Cassazione. Respinto il ricorso presentato da Gambino, assistito dall’avvocato romano Angelo Clarizia: per il Palazzo di Giustizia di Roma, la richiesta del Ministero dell’Interno è ed era valida.

Nelle prossime ore sarà valutato il futuro amministrativo della città. Molto probabile l’arrivo di un nuovo commissariamento del consiglio comunale.

Leggi anche