Cittadella-Salernitana 3-1: Strizzolo e Schenetti stendono i granata

salernitana

Opportunità sprecata per la Salernitana: al Tombolato i ragazzi di Colantuono escono sconfitti 3-1. Inutile il pareggio agguantato da Rosina

Doveva essere il match perfetto, invece si è rivelato un vero flop: la Salernitana si è arresa per 3-1 contro un Cittadella che ha saputo sfruttare le ripartenze e gli errori dei giocatori di Colantuono. Il terreno di gioco del Tombolato resta, ad oggi, un vero e proprio tabù da sfatare per la squadra campana, la quale ha collezionato solamente una vittoria in terra veneta.

Durante il primo tempo, sono gli uomini di Colantuono a fare la partita, a discapito di un Cittadella disordinato in campo e poco preciso nei passaggi. La prima nitida occasione capita sui piedi di Castiglia, al 10′: il centrocampista calcia dal limite un pallone che sembrava diretto sotto l’incrocio, ma Paleari è bravissimo a deviare in corner. Dopo due affondi poco precisi dei granata, ecco che arriva il vantaggio dei veneti firmato Strizzolo, al 34′: l’attaccante punisce di testa Micai.

Secondo Tempo

Nella ripresa, Colantuono butta nella mischia Rosina. E proprio il neo entrato firma il pareggio al 49′, con un diagonale sul quale Paleari non può niente. La gioia del pareggio, però, dura davvero poco: al 53′ i veneti si portano nuovamente in vantaggio. Schenetti approfitta della poco precisa respinta di Micai, e come un falco si avventa sul pallone insaccando la rete del 2-1.

Il vantaggio dei veneti manda la Salernitana completamente in tilt, e neanche dieci minuti dopo arriva il tris firmato da Strizzolo. L’azione del gol parte da un errore ingiustificabile di Vitale; Panico avanza sulla fascia e mette in mezzo per Strizzolo che batte da pochi metri Micai.

Il match del Tombolato termina 3-1 in favore della formazione veneta, che ora agguanta il secondo posto in classifica. I granata, dopo questa deludente sconfitta, rimangono a quota 20 punti, scivolando però al sesto posto.